Home » • Cilento e Vallo di Diano

Valva: a Villa d’Ayala manifestazioni “Voler bene all’Italia” e “Primavera amodo”

Inserito da on 31 maggio 2018 – 01:48No Comment

Due appuntamenti nel week-end del 2-3 giugno da non lasciarsi sfuggire per scoprire  la Villa d’Ayala Valva ed il suo patrimonio culturale e naturalistico, con delle visite speciali.

Il 2 Giugno festa della Repubblica nonchè dei “piccoli” ma “grandi” comuni,  con l’iniziativa di Legambiente  “Voler Bene all’Italia” sono previste  visite in linea  con le tematiche del 2018 come anno del patrimonio europeo e anno italiano del cibo.

Difatti  dalle 10:00 alle 12:30 per tutti i visitatori del prestigioso sito culturale  ci sarà un piccolo omaggio gastronomico per assaporare le eccellenze valvesi.

Mentre il 3 giugno alle ore 11:00  la villa e il suo giardino magico  saranno teatro di una “lectio itinerante” sul tema della bellezza nella filosofia, a cura del Prof. Gianpiero Cerone dirigente dell’IIS Assteas.

Quest’ultima iniziativa ricade nelle celebrazioni della Primavera dell’Alleanza della Mobilità Dolce (La principale si è  tenuta per la linea ferroviaria turistica Avellino- Rocchetta lo scorso week-end  )

Hanno aderito all’ Alleanza Mobilità Dolce  (AMODO ) organizzazioni nazionali quali:

Touring Club Italiano,Italia Nostra, Legambiente,Associazione Italiana di Architettura del Paesaggio (AIAPP) , Associazione Borghi Autentici d’Italia (BAI),Associazione Italiana Turismo Responsabile (AITR),Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche (AIGAE), Rete dei Cammini,WWF,FederTrek,Città Slow,Federparchi, solo per citarne alcuni

Ma ne fanno parte anche piccole realtà che hanno sottoscritto” il manifesto della mobilità dolce”, quali STATUS aps, tutte accomunate dal desiderio e dalla volontà di far scoprire grandi e piccoli territori, soprattutto di aree interne, promuovendone le peculiarità ambientali, paesaggistiche, turistiche e culturali.

Quindi il 2-3 giugno si prospetta un week-end all’insegna dell’orgoglio del patrimonio culturale materiale e immateriale, che si cela nei piccoli comuni (come Valva) ma che può offrire elementi di sviluppo per il futuro della comunità del Sele Tanagro.

Una “Cultura del Turismo” che da sempre STATUS aps fa propria, nelle progettualità e collaborazioni con  più organizzazioni, per una visione comune nella  promozione e valorizzazione del territorio. con i vari attori interessati, come il Comune di Valva.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.