Home » > Primo Piano

Salerno: grande successo Premio nazionale “Padre Pio, esempio di fede e Santità nel nostro tempo”

Inserito da on 22 maggio 2018 – 10:01No Comment

MariaPia Vicinanza

Grande afflusso di pubblico per il Concorso nazionale letterario “Padre Pio, il Santo della Misericordia” organizzato dal nostro quotidiano presso la Cattedrale. Al quale hanno aderito massicciamente gli enti in forma istituzionale. Al seguito del Comune di Salerno, rappresentato dal viceSindaco Eva Avossa e dalla consigliera comunale Paky Memoli, il Sindaco di San Cipriano Picentino Gennaro Aievoli e di Roccapiemonte Carmine Pagano, il viceSindaco di Baronissi Anna Petta e di Fisciano MariaGrazia Farina, gli assessori di Vietri sul Mare Enzo Alfano,  di Cava de’ Tirreni Ida Damiani, Nocera Superiore Stefania Riso, Mercato San Severino Erminio Della Corte, il presidente del consiglio comunale di Capaccio Paestum Giovanni Piano, il consigliere comunale di Eboli Gianmaria Sgritta, la consigliera di Parità provinciale Anna Petrone, la presidente della Pro Loco Giovani di Olevano Immacolata Mirra.  La celebrazione eucaristica, presieduta da padre Luciano Lotti, segretario nazionale dei Gruppi di Preghiera, accompagnata dal Coro di Gesualdo, ha registrato un accorato raccoglimento anche dei Gruppi di preghiera Padre Pio della Campania, giacchà il Premio è stato abbinato quest’anno a tale assise, in occasione del centenario delle Stigmate del Santo e del cinquantesimo della Sua morte. Anche per questa terza edizione è stato consegnato ufficialmente a padre Lotti, al viceSindaco Avossa ed a padre Enzo Gaudio, coordinatore regionale dei Gruppi della Campania, il dossier a firma di Rita Occidente Lupo, con testimonianze inedite di guarigioni operate da San Pio. Numerosi anche gli ospiti, tra i quali testimonial del Santo e rappresentanti culturali. Novità di tale edizione, la partecipazione anche degli allievi delle Scuole “Mari” e “Calcedonia”, che hanno illustrato e composto poesie. Al termine della liturgia eucaristica, con omaggio offertoriale degli enti, i piccoli alunni applauditi insieme agli ospiti del Centro riabilitativo di Villa Silvia. Riconoscimento all’impegno culturale al Direttore Lupo, da parte delle Amministrazioni comunali di Eboli e Capaccio-Paestum, con targa d’onore e melograno in ceramica, simbolo della città pestana. Per la premiazione, condotta da Rita Occidente Lupo, sul podio i vincitori delle diverse sezioni, dopo l’attento esame della giuria, presieduta da Alberto De Rogatis. Per l’infanzia: 1° Francesco Romano Speranza e Luigi Cancro ex aequo, ai quali è andata coppa del Comune di Salerno; 2°Giusy D’Agostino e Maria Francesca Pepe ex aequo; 3°Vittoria Guariniello e Stefania Di Pace ex aequo. Per la lirica: 1° Francesco Terrone, 2°Carmine Montella e Filomena Domini ex aequo, 3°Rosalba Fieramosca, ex aequo Vincenzo Cerasuolo,; menzioni di merito a Lucia Russo ed Alfonso Gargano. Per la lirica-preghiera: 1° Marco Fattibene, 2° Stefania Siani-MariaRosaria Di Rienzo ex aequo, 3° AnnaMaria Noia-Loreta Nunziata ex aequo. Per il racconto breve: Premio d’onore a Elena Golia, 1° Gerardo Giuseppe Imbimbo, 2° Guido Rella-MariaGrazia Bergantino ex aequo, 3°Lilla Giancaterino. Per l’arte: 1° Basilio Fiorentino, 2°Massimo Volponi, 3° Anna Esposito. Per la fotografia: 1°Anna Senatore, 2°Rosanna Porzio. I numerosi partecipanti hanno potuto anche sorseggiare un fresco bicchiere di latte, offerto dalla Centrale di Salerno, insieme a soffici frollini. Il direttore Lupo ha ringraziato la Fondazione Carisal ed il Comune di Salerno, per il concreto sostegno all’iniziativa, con la Sidelmed e gli altri Enti che moralmente hanno sostenuto l’iniziativa, unanimamente stimata di alto spessore spirituale e culturale, nonchè il parroco del Duomo don Michele Pecoraro, che ha offerto la disponibilità del tempio sacro e  padre Lotti e fra Gaudio, che seguono con tanta spiritualità l’eredità che Padre Pio ha lasciato ai Figli spirituali.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.