Home » • Agro Nocerino Sarnese, Cava e Costiera

Praiano: abbattuto digital divide, rete internet in fibra ottica senza contributi pubblici

Inserito da on 14 maggio 2018 – 04:37No Comment

La Costiera Amalfitana non è più in digital divide, grazie alla fibra ottica portata da Connectivia. Questa primaria infrastruttura, realizzata da un’azienda privata campana senza nessun contributo pubblico, sarà presentata al Fiber Day di Praiano (SA) giovedì 17 maggio 2018 a partire dalle ore 16.00 presso il centro culturale “Ing. Andrea Pane”. Spazio anche all’innovazione tecnologica al servizio del turismo con la presentazione di Wi2C, sistema di gestione delle reti wi-fi che diventa un importante strumento di visibilità digitale per le imprese.

Ha trovato dunque risposta una necessità primaria per il settore turistico ed alberghiero di una delle mete più gettonate del mondo: quella di avere la banda larga per restare un comparto d’eccellenza dell’economia italiana. Accade grazie ad una rete in fibra ottica che arriva fin dentro le attività ricettive degli utenti finali, garantendo velocità da mille mega ed oltre, finora impensabili in Costiera Amalfitana. Indubbio l’impatto positivo che la fibra avrà sulla società, sia in termini economici che di miglioramento della qualità della vita delle persone.

Praiano, dove si svolgerà il Fiber Day, è stata una delle prime cittadine del comprensorio ad essere interamente cablata. Si parlerà delle potenzialità che così sono al servizio del territorio, che in breve è passato dal digital divide all’avere l’ultima evoluzione della rete internet: una rete interamente in fibra ottica realizzata secondo il sistema FTTH, Fiber To The Home. Questa sigla significa che il cavo di rete in fibra ottica arriva fin dietro lo spinotto dove si aggancia il modem in casa o nell’azienda dell’utente, garantendo la velocità della luce senza limitazioni o strozzature. Un sistema rivoluzionario, altamente tecnologico e di grande affidabilità, che secondo i dati dell’AgCom in Italia arriva solo al 2% dei numeri civiciIn Costiera Amalfitana è una realtà, che si sta estendendo a tutti i comuni, a partire dalle imprese.

Il Ceo di Connectivia Giuseppe Abbagnale dichiara: “Con la banda larga abbiamo creato un’autostrada informatica al servizio della Costiera Amalfitana. Come azienda privata, abbiamo deciso di investire su un’area di primaria importanza, che non era servita da fibra ottica. Praiano, Agerola, Conca dei Marini, Positano sono già state raggiunte dalla nostra rete, stiamo terminando il cablaggio del centro urbano di Amalfi e da pochi giorni abbiamo le autorizzazioni per Ravello. Quella che portiamo è un’infrastruttura a prova di futuro capace di supportare l’evoluzione della tecnologia nei prossimi anni e col Fiber Day diamo conto di una fase campale per il territorio. Ringrazio il sindaco di Praiano, Giovanni De Martino, che ci accoglie nella sua città per parlare di futuro ed evoluzione”. Abbagnale prosegue sottolineando: “Per il comparto turistico, avere la fibra ottica significa poter essere competitivi sullo scenario dell’offerta internazionale. È dimostrato, dati alla mano, che un visitatore richiede il wi-fi come servizio primario e che la sua presenza, o meno, e la sua qualità orientano la scelta del consumatore. Il turista preferisce un bar o un locale per il wi-fi funzionante, quando è in albergo vuole caricare sui social le foto e i video della giornata o guardare un film in streaming. Tutte attività per le quali si consuma banda ed alle quali, vista la mole sempre più grande di dati che consumiamo, può rispondere solo la fibra ottica, l’unico sistema che garantisce la velocità della luce nella trasporto dei dati.

Dopo i saluti del sindaco di Praiano Giovanni De Martino e dell’ingegnere Giuseppe Abbagnale, Ceo e fondatore di Connectivia, i lavori del Fiber Day di giovedì 17 maggio entreranno nel vivo con l’intervento del Cto di Connectivia, ingegnere Mario De Santis, su “ È arrivata la fibra ottica. L’evoluzione finale.” al quale si affiancherà l’intervento del presidente della Rete Sviluppo Turistico della Costa d’Amalfi Andrea Ferraioli.

A seguire ci saranno altri due interventi mirati a fornire strumenti utili al settore turistico. Il primo verterà il nuovo regolamento dell’Unione Europea GDPRsulla privacy e la sicurezza per le attività turistiche a cura di Carmine De Donato, Cto di E-Secure. La chiusura alle 18.30 con la presentazione a cura di Donato Aiello del sistema Wi2C. Una innovativa piattaforma per la gestione smart delle reti wi-fi, che ha la caratteristica unica di diventare anche un market-place di app, che aiuta in maniera pratica e veloce nella gestione dell’azienda e dei clienti, e aumenta la visibilità digitale dell’impresa. Un’esigenza importante per il mondo del turismo, dove larga fetta dei clienti arriva dal web.


Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.