Home » Cannocchiale

Milano: in Rai Pubblicità giuria XVII Spot School Award, molte campagne contro gioco d’azzardo e inquinamento marino

Inserito da on 6 maggio 2018 – 09:01No Comment

Alberto De Rogatis

Si riunirà domani la giuria del XVII Spot School Award – Mediterranean Creativity Festival, presso la sede di RAI Pubblicità a Milano, che assegnerà gli ambiti premi riservati ai giovani creativi più talentuosi d’Italia.

Numerose le campagne partecipanti con iscrizioni quasi triplicate e pervenute da studenti di università e accademie dal Nord al Sud Italia.  Grande spazio ai nuovi media con campagne principalmente declinate nelle sezioni digital, unconventional, press.

A giudicare i lavori come sempre creativi pluripremiati e di livello internazionale.

Questa la composizione della giuria:

Presidente Agostino Toscana, uno dei creativi più premiati della sua generazione che ha conquistato riconoscimenti in Italia e all’estero, tra i quali quelli dell’ADCI, dell’ADCE, Clio, Eurobest, Epica, New York Festival e vari Leoni al festival di Cannes. È stato art director in varie agenzie nazionali e internazionali, come BCommunications, Bozell, Jacobs, Kenyon & Eckardt, Pirella Goetsche Lowe e infine, nel 1990, in BGS, dove diventa direttore creativo al fianco di Pasquale Barbella. In Saatchi& Saatchi dal 1994, ne è stato Direttore Creativo Esecutivo fino alla fine del 2017.

Con lui Roberto Battaglia pluripremiato anche lui in Italia e all’estero inizia nel 1988 come Art Director in Saatchi & Saatchi Advertising, nel 1997 entra nel Gruppo Lowe come Creative Director e succesivamente DLV BBDO Italia. Nel 2002 diventa con Pino Rozzi, Executive Creative Director di Red Cell  e nel 2006 fonda 1861United che successivamente, nel 2014, si è unita al network Grey come Grey-United.

A loro si aggiungono Lorenzo Biasi attualmente Art Director in  Aldo Biasi Comunicazione e precedentemente in Pubblicis United; Samuele Camatari SEO Jusan Network web agency nata nel 2005 e socio UNICOM; il delegato di Rai Pubblicità Alessandro De Giorgio ; Paolo Brivio di Caritas Italiana e Laura Brambilla di Legambiente; Giulio Lippi di Fondazione M Diana;  oltre i delegati di Ferpi e Autori di Immagini.

I giovani iscritti si contenderanno il Gran Prix e gli altri premi che saranno consegnati nelle giornate conclusive previste dal 24 al 26  maggio a Salerno, dove saranno resi noti i vincitori.

La premiazione sarà preceduta dalla mostra dei lavori e dagli incontri del IX Creative Campus, divenuto negli anni un appuntamento molto atteso dai giovani per la presenza possibilità di approfondire temi relativi ai loro studi. Il tema del Creative Campus di quest’anno, #TheCreativeTune-Up, sarà affrontato nel consueto spazio informale totalmente dedicato all’interazione, dove esperienza e conoscenza vengono messe a disposizione di chi vede nella comunicazione un percorso per il futuro. Del resto “dalle idee può nascere l’innovazione, l’innovazione di per sé non ha mai prodotto idee” (William J. Cameron).

Il Premio Spot School Award ha il patrocinio del Senato della Repubblica fin dalla prima edizione e di RAI Pubblicità e Comune di Salerno, ed ha il riconoscimento della Presidenza della Repubblica Italiana.

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento qui sotto, o trackback dal tuo sito. È anche possibile Comments Feed via RSS.

Sii gentile. Keep it clean. Rimani in argomento. No spam.

È possibile utilizzare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo è un Gravatar-enabled weblog. Per ottenere il tuo globalmente riconosciute-avatar, registri prego a Gravatar.


− tre = 4