Home » > Primo Piano

Roccapiemonte: Liceo Scientifico “Rescigno”, Scuola Viva incontra a Palazzo di Città amministrazione comunale

Inserito da on 13 aprile 2018 – 10:01No Comment

Il 12 Aprile 2018 la classe III B del Liceo scientifico Bonaventura Rescigno, nell’ambito del modulo sul Giornalismo del Progetto Scuola Viva, con l’esperto Direttore del quotidiano dentroSalerno,it, Rita Occidente Lupo e con la tutor del modulo prof. MariaRosaria Buoninconti, è andata  al comune di Roccapiemonte, incontrando il Sindaco  Carmine Pagano e la consigliera Valeria Pagano, intervistandoli sulla situazione economica e sociale della città. Inizialmente la giovanissima consigliera Pagano ha illustrato la sala consiliare dove la Giunta comunale si riunisce, per discutere delle problematiche, del bilancio del comune ed è lì che i consiglieri si impegnano a sviluppare idee utili alla collettività e il Sindaco le approva o le disapprova. Nella sala è presente anche il gonfalone della città con l’immagine di un castello e di una corona che stanno a rappresentare il castello che c’è a Roccapiemonte e la corona dei duchi Ravaschieri, che tempo fa abitavano la città. Valeria Pagano, come sua primissima esperienza politica, ha  fatto riferimento esclusivo all’ufficio degli assistenti sociali e si occupa quindi di tutto ciò che riguarda il sociale: ha specificato di avere principalmente rapporti con il piano di zona, dato che il comune non lavora più in autonomia, ma unitamente ai comuni di Nocera Inferiore, Nocera Superiore, Castel San Giorgio e Roccapiemonte, pertanto quando ci sono da prendere delle decisioni, i comuni si incontrano ai tavoli istituzionali per decidere il da farsi.

La  Pagano ha riferito che  il Comune ha aderito a livello nazionale, per combattere la povertà, alla “carta della famiglia”, che permette di far avere degli sconti presso i negozi convenzionati per le famiglie con difficoltà economica e come secondo fine di far rinascere l’economia del paese, dopo la chiusura di molti negozi dovuta alla nascita dei grandi centri commerciali. Alla Pagano  formulate domande inerenti alla sua sfera personale ed ha risposto che in verità non ha mai avuto l’intenzione di percorrere una carriera politica e che si è candidata per mettere la sua esperienza e la sua passione a servizio della intera comunità di Roccapiemonte . Poi domande al Sindaco Carmine Pagano, sul motivo della propria candidatura: La risposta,  che nella sua famiglia già c’era questa passione per la politica, in più per l’ intenzione di formare una squadra di ragazzi giovani con la loro prima esperienza politica, per poter cercare di dare un’immagine nuova di Roccapiemonte, ispirando  fiducia ai cittadini che hanno permesso con i loro voti di attuare questo suo progetto.

Per poter migliorare Roccapiemonte si possono fare tante cose, ma sempre attingendo a fondi, che vengono spesi per pagare gli impiegati e per costruire infrastrutture utili alla collettività , infatti il comune è stato definito dal Sindaco una vera e propria “casa”. Per migliorare la città si dovrebbe fare una ristrutturazione della viabilità del paese e sfruttare le risorse, ad esempio le strutture architettoniche di Villa Ravaschieri e il castello che sono poco apprezzate: inoltre sarebbe necessaria la ristrutturazione di un vecchio campo sportivo. Al Sindaco è stato chiesto se riesce a conciliare gli impegni politici con la vita personale: la risposta è stata positiva, cioè che con un po’ di impegno e sacrificio riesce a stare con la famiglia, portare avanti il proprio lavoro da ginecologo e il proprio compito da Sindaco.

Altra problematica affrontata è stata l’avvento dei social e si è parlato dei pro e dei contro della politica su di essi; uno dei pro social è che il Sindaco e tutta la giunta gestiscono una pagina Facebook per poter comunicare in modo rapido con i cittadini, avvisarli di eventuali decisioni prese dal comune e far arrivare più velocemente le notizie ,invece il contro dei social è che vengono utilizzati spesso per polemizzare o denigrare il lavoro svolto, ma di buon grado il Sindaco accetta sia le critiche che i complimenti. Infine insieme alla  consigliera ha invitato i ragazzi ad interessarsi di più del comune di Roccapiemonte, andando qualche volta a trovare sia lui che i vari assessori, perché i giovani sono il futuro ed ha formato una squadra di ragazzi, perchì crede molto in loro.

Adelinda Cavaliere  

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.