Home » • Valle dei Picentini e Piana del Sele

Campagna: arresto per furto

Inserito da on 8 aprile 2018 – 03:50No Comment

Nel corso di articolati servizi di controllo del territorio, predisposti dal Questore di Salerno, personale dell’ufficio prevenzione generale – sezione Volanti – diretto dal vice Questore d.ssa Giuseppina Sessa, nella mattinata di sabato 7 aprile u.s. traeva in arresto M.B. di anni 42, residente in Campagna (Sa), resasi responsabile del reato di furto con destrezza. Infatti, la stessa, in Salerno, presso il mercato rionale di Via Robertelli di Torrione avvicinava un anziano intento a fare acquisti e con un gesto fulmineo si impossessava del portafogli della vittima custodito nella tasca posteriore dei pantaloni. Nell’occorso astanti notavano i movimenti della M.B. ed allertavano il 112 Nue. Immediatamente poliziotti della sezione Volanti giungevano sul posto inseguendo la malvivente, la quale, vistasi scoperta, abbandonava il portafogli e tentava la fuga ma veniva prontamente raggiunta e fermata. Il portafogli, integro di tutto il suo contenuto, veniva restituito al legittimo proprietario. La M.B. condotta presso questi uffici, dopo le formalità di rito, veniva associata alla Casa Circondariale di Fuorni (Sa) a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Sempre in Salerno alle ore 03.00 circa di oggi 9 aprile 2018, personale della sezione Volanti traeva in arresto M.V. di anni 27 incensurato, resosi responsabile del reato di rapina. Infatti lo stesso poco prima, in questa via S. Allende, aveva avvicinato una meretrice con l’intento di consumare un rapporto sessuale a pagamento e, dopo averla colpita con schiaffi e pugni perche’ privo del denaro pattuito per la prestazione si impossessava della borsa della vittima e si dava a precipitosa fuga. la stessa, visto transitare una volante attirava l’attenzione dei poliziotti i quali, dopo un breve inseguimento riuscivano a bloccare il citato M.V. recuperando la borsa della vittima con all’interno il denaro rapinato. Condotto presso gli uffici della Questura, dopo le formalità di rito veniva posto agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.