Home » > IN EVIDENZA, • Salerno

Salerno: poeta Francesco Terrone difende la pizza napoletana!

Inserito da on 13 marzo 2018 – 06:35No Comment

Il sociologo Domenico De Masi definisce la scoperta della pizza napoletana come l’ultima boiata dei napoletani e dei meridionali fatta negli ultimi 200 anni. Rispondo che la pizza napoletana è una creazione che ha interessato il mondo intero perché, dal punto di vista sociologico, racchiude segni e simboli accolti e condivisi da tutte le società. Deduco che il carissimo De Masi, negli anni della sua vita, abbia veramente capito poco! Non a caso questi miei versi…

NAPOLI

Napoli
città unica, inimitabile nel calore, nella umanità, nella bellezza.

Città dall’apparenza forte ed austera,
nella realtà debole e beffata dal destino e da un mondo falso.

Orfana di una identità nascosta e gloriosa,
umiliata, matrigna,
resa violenta e senza scrupoli verso il sangue del suo sangue,
carne della sua carne.

Mamma sterile ed incapace di allevare
e dare futuro sicuro ai propri figli:
figli di nessuno, bravi solamente a mendicare per il mondo
pane e futuro amaro, giullari di un mondo senza scrupoli,
capaci di far solo ridere e piangere.

Eri capitale dell’arte e della cultura,
beni derubati da pensiero incantatore e falso
in nome di una unità di popolo ed amaro calice italico
che ha fortificato i forti,
umiliato e distrutto i già deboli.

Città dai mille colori e mille volti
reagisci con il tuo fantasioso ed estroso popolo,
non chiedere: sii consapevole della tua forza,
ritorna ad essere città simbolo, motore di progresso e vita.

Come figlio al capezzale di mamma sofferente,
ti chiedo: rinasci Napoli …
il mondo senza te è meno mondo!

Francesco Terrone

 

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento qui sotto, o trackback dal tuo sito. È anche possibile Comments Feed via RSS.

Sii gentile. Keep it clean. Rimani in argomento. No spam.

È possibile utilizzare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo è un Gravatar-enabled weblog. Per ottenere il tuo globalmente riconosciute-avatar, registri prego a Gravatar.


sei − 1 =