Home » • Valle dei Picentini e Piana del Sele

Eboli: Cardiello “Con delibera CIPE, SS 18 e Piana Sele a rischio isolamento, turismo dirottato verso amici di De Luca, pronti a barricate”

Inserito da on 7 febbraio 2018 – 03:07No Comment

«Il Comitato Interministeriale per la programmazione economica (CIPE) ha approvato, nel mese di agosto 2017, lo schema di contratto di programma tra il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti (MIT) e ANAS per il 2016-2020.  Il Piano pluriennale degli investimenti ANAS 2016-20 prevede circa 23,4 miliardi di euro, tra cui anche il finanziamento del collegamento stradale veloce tra l’autostrada A3 “SA-RC” (Eboli-Campagna) e la variante alla SS 18 (Agropoli).

Quest’opera porta la firma politica del governatore De Luca ed è stata commissionata nell’aprile 2016.

Il solo studio di fattibilità con la relativa progettazione preliminare hanno comportato una spesa che ammonta complessivamente ad 1,64 milioni di euro.  L’intento è quello di dirottare il turismo, soprattutto quello estivo, verso una lunga bretella di collegamento che eviti di percorrere tutta la Strada Statale 18 che attraversa Eboli e Battipaglia, collegando direttamente l’autostrada con Agropoli.

Martedì ci sarà il tavolo tecnico per la firma tra Anas e Regione.

In tutto questo il nostro Sindaco, prima in una fase di silenzio “compiacente” ed ora distratto daila campagna elettorale in favore di Mimmo Volpe (PD) e Presutto (Civica popolare)non sta minimamente prevedendo  il rischio concreto del totale isolamento economico, commerciale, produttivo e turistico di due importanti realtà territoriali (Eboli-Battipaglia)che hanno un  bacino d’utenza residenziale pari ad oltre 100.000 persone, mentre quello turistico estivo è evidentemente superiore.

Quest’opera vede la nostra ferma opposizione, in quanto produrrà notevoli effetti economici sfavorevoli per le attività commerciali già presenti lungo la SS 18; drammatiche ricadute nel settore turistico-ricettivo della zona e un deperimento di tutto il comparto produttivo. Siamo pronti a mettere in atto ogni strumento amministrativo e di protesta civile, con l’apporto di residenti e commercianti, se non apriranno sin da subito un tavolo di confronto istituzionale per evitarne l’attuazione.

Sono certo che questo grido d’allarme verrà immediatamente colto dal Sindaco di Battipaglia Cecilia Francese, attenta alle problematiche del nostro territorio.

Avvieremo entro fine mese una campagna informativa rivolta a residenti ed esercizi commerciali lungo la SS 18, strada che indiscutibilmente rappresenta un tassello essenziale per l’economia ebolitana e battipagliese.

E’ questo il momento per tentare di far rinsavire gli amministratori regionali ed il Governo».
Avv.Damiano Cardiello

Capogruppo FI

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.