Home » • Salerno

Salerno: performance lavoratori Regione Campania, Sindacato Csa vince battaglia che tutela 5000 lavoratori

Inserito da on 31 gennaio 2018 – 05:51No Comment

Il dipartimento della Funzione pubblica dà ragione al sindacato della Csa. Un recente parere ha rilevato che il Sistema di misurazione e valutazione della performance deve essere applicato a tutto il personale in servizio presso le varie strutture regionali, compresi gli Uffici di diretta collaborazione del Presidente.

La normativa riguarda almeno 2mila dipendenti del Salernitano su un totale di 5mila operanti in tutta la Campania. “Le disparità di trattamento tra i dipendenti della Giunta non sono accettabili anche in considerazione del fatto che la valutazione della performance rileva non solo ai fini dell’attribuzione dell’entità del premio ma anche ai fini delle progressioni economiche e del conferimento di qualsivoglia incarico di responsabilità”, ha detto Angelo Rispoli, segretario generale della Csa Salerno che, insieme al delegato sindacale Gaetano Izzo, ha seguito le fasi della vertenza.  “La petizione inoltrata dal Csa – in nome e per conto di numerosi dipendenti – è servita per denunciare la violazione del principio di non discrimine ha avuto l’esito sperato. Ne consegue che anche per le perfomance del 2017 il nuovo sistema deve essere applicato nei confronti del personale appartenente agli Uffici di diretta collaborazione del presidente”.

La Csa, dunque, chiede che la Regione Campania decida sulla questione in tempi brevi in conformità al parere del Dipartimento della Funzione pubblica e che sulle determinazioni definitive venga data adeguata un’informativa sindacale, così come previsto dalla legge. “Siamo soddisfatti, perché il sindacato della Csa è  stata l’unica sigla sindacale a denunciare l’ingiustizia e la disparità di trattamento”.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.