Home » • Agro Nocerino Sarnese, Cava e Costiera

Nocera Inferiore: Liceo “A.Galizia” in concerto alla Basilica di Materdomini

Inserito da on 28 dicembre 2017 – 04:31No Comment

Rita Occidente Lupo

Grande fermento al Liceo “A.Galizia” per il concerto “Natale in armonia”, nella Basilica Pontificia di Materdomini di Nocera Superiore il 29 dicembre alle ore 19.  Fortemente voluto da padre Valerio Molinaro, che già da tempo é un sostenitore dell’impegno degli allievi del liceo musicale, il concerto é dedicato a grandi e piccini. I presenti non potranno che apprezzare la bravura dei talentuosi ragazzi, che ancora una volta dimostreranno  come lo studio si coniuga alla passione. Sarà questa una occasione ulteriore per vivere un’atmosfera di Natale, all’insegna dell’aggregazione di giovani e meno giovani. “Sono entusiasta dei brillanti risultati che i discenti del Liceo evidenziano in ogni campo- ha dichiarato la dirigente scolastica MariaJosè Vigorito-. Il nostro Istituto, con i suoi diversi indirizzi, costituisce senza dubbio un volano formativo nell’Agro-Nocerino-Sarnese, mettendo in essere tecniche e strategie al passo coi tempi, per la formazione dei cittadini del terzo millennio. Nato come Liceo Magistrale, a partire dagli anni ’60, il “Galizia” è assurto a punto stabile e costante per generazioni, vantando tra i suoi illustri discenti, il contemporaneo scrittore Domenico Rea. I tre indirizzi liceali: Musicale e coreutico, Artistico e Scienze Umane, a Nocera Superiore ed Inferiore, mirano ad un apprendimento tecnico e pratico. Attualmente lo studio degli strumenti e del canto arricchiscono il PTOF, incarnando le esigenze della variegata platea scolastica.” Alla serata interverranno, accanto alla Dirigente scolastica ed a Padre Valerio Molinaro, la prof.Maria Cristina Petrosino. I talentuosi allievi s’esibiranno in musiche di G.Puccini, G.Verdi, spaziando in un ampio repertorio concertistico con flauto, pianoforte e clarinetto. Un’occasione da non perdere, alla quale hanno garantito la presenza numerosi esponenti del mondo istituzionale e culturale.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.