Home » • Agro Nocerino Sarnese, Cava e Costiera

Ravello: chiusura “Aspettando la neve in Costa d’Amalfi”

Inserito da on 7 dicembre 2017 – 04:34No Comment

Con gli ultimi appuntamenti di questo fine settimana si conclude il programma di iniziative “Aspettando la neve in Costa d’Amalfi” promosso dal Consorzio di Promozione Turistica Ravello-Scala per offrire ai visitatori  una Ravello un po’ diversa dal solito, in un periodo in cui, finiti i clamori e partita la folla dell’estate, meglio se ne apprezzano la tranquillità e la discrezione, che contraddistinguono la piccola cittadina della Costiera.

Da segnalare – oltre alla degustazione gratuita dei vini D.O.C. delle Cantine Episcopio di Ravello in programma alle 18.00 di giovedì 7 all’Hotel Parsifal – l’ultimo appuntamento della rassegna “Aperitivi per la mente”, che si svolgerà domenica 10 dicembre alle 10.30 nella splendida cornice di Villa Eva. L’incontro comincia con l’annuncio del racconto vincitore della prima edizione del premio letterario “Ravello Tales” che è stata lanciata dal Consorzio di Promozione Turistica “Ravello Scala” con il sostegno del Centro Universitario Europeo per i Beni Culturali, in occasione della “Ravello Literary Summer School” svoltasi dal 17 al 21 luglio, un programma intensivo di letteratura e scrittura creativa completamente in lingua inglese organizzato dalla prof.ssa Maddalena Pennacchia (Università degli Studi di Roma Tre) in collaborazione con la prof.ssa Victoria Bladen (University of Queensland – Australia). Maddalena Pennacchia sarà presente per introdurre il racconto vincitore, La Salamandra di fuoco/ The Fire Salamander di Lara Phillips (Regno Unito) ed il racconto Il memoriale di Ravello/ Ravello Memories, un testo scritto e illustrato da due studentesse di Roma Tre, Ilaria Papagni e Ilaria Miegge, che ha ricevuto la menzione speciale “Studenti” da parte del Consorzio.

Seguirà la proiezione della prima parte del documentario (quella riferita ad Agerola e Ravello) di Piero CantarellaLa medicina dei semplici”. Fino a pochi decenni fa – intorno alla metà del secolo scorso – in ogni paese del comprensorio della Costiera Amalfitana esistevano donne ed uomini capaci di curare un buon numero di malattie utilizzando le erbe spontanee. Questi guaritori si tramandavano un sapere antico, che avevano appreso dai loro genitori, e lo esercitavano in maniera gratuita in favore della collettività. Chi aveva queste conoscenze aveva anche la responsabilità di metterle a disposizione di tutti. Oggi tutto questo è andato perduto. La modernità ci ha portato in altre direzioni, e le erbe spontanee dei nostri monti stanno li a ricordarcelo. A conclusione l’aperitivo offerto da Villa Eva.

Anche durante questo ultimo week end sarà  possibile prendere parte a cooking class sui dolci di Natale, sui gelati tradizionali, sulla preparazione dei formaggi, sulla cucina tipica locale (una sorta di gastro-tour tra le eccellenze gastronomiche di Ravello).

Le modalità di partecipazione variano a seconda degli eventi, per info e prenotazioni visitare il sito www.visitravello.com e seguire la pagina FB Visit Ravello.

Il pacchetto di iniziative è stato realizzato raccogliendo in un unico contenitore le proposte attuate direttamente dalle singole aziende e le attività organizzate dal Consorzio e va a riempire, senza però saturarlo, un periodo usualmente privo di iniziative, fra la fine della stagione concertistica della Ravello Concert Society e l’inizio della programmazione natalizia del Comune di Ravello.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.