Home » >> Politica

Napoli: Clemente Mastella invita a presentazione UDEUR 2 alla Stazione Marittima

Inserito da on 5 dicembre 2017 – 07:34No Comment

Clemente Mastella invita alla presentazione dell’UDEUR 2, si terrà il 16 dicembre 2017 alla Stazione Marittima di Napoli, dalle ore 10. Con il piglio comunicativo che gli è solito (non dimentichiamo che è un giornalista iscritto all’albo), Mastella riunisce attorno a sé gli amici e i possibili nuovi amici con un invito anche singolo (e singolare), su Facebook, attraverso il suo profilo:

- “Il giorno 16 dicembre, alle ore 10, alla Stazione Marittima di Napoli si riparte: Udeur 2. Vi aspetto”.
Quello dei Popolari UDEUR è stato un partito politico italiano legato ai valori del cristianesimo democratico e non ci sarebbe da meravigliarsi se si scoprisse in una parte dell’elettorato una forma di soddisfazione nel vederlo rinascere, visto il clima confuso che vive la politica italiana. Nacque e visse come Unione Democratica per l’Europa, tra il 1999 e il 2003 ed assunse anche le denominazioni di Alleanza Popolare – UDEUR, tra il 2003 e il 2004, quindi di Popolari per il Sud, tra il 2010 e il 2011.
Per chi ha potuto conoscere Clemente Mastella come politico in modo più stretto ed amichevole ha rappresentato una tipologia molto particolare di persona, dal temperamento espansivo ed aperto, senza remore nell’espressione verbale. Occorre non dimenticare che la sua partita politica iniziò come capo dell’ufficio stampa di De Mita, in modo colloquiale, con piglio giornalistico e approccio mediatico positivo. Come ex centrista (ma si smette mai di esserlo?), non stupisce la sua affermazione sul fatto che: “Un richiamo alla nostalgia può essere importante”. Nostalgia che lo accomuna a De Mita il quale recentemente ha affermato:
- “(…) Discutiamo con tutti i movimenti di matrice popolare, a Benevento c’è Ap, e a Benevento c’è Mastella, il nostro sostegno è legato a una prospettiva di centro, lo ripeto, non di centrodestra”.
Il connubio forte Mastella-De Mita è ben conosciuto da chi li ha seguiti da anni nella loro avventura politica e potrebbe non apparire strano che si rinnovi. Hanno storia in comune, anche se età differenti e dopo la “separazione”, hanno vissuto esperienze differenti.
Clemente Mastella è più giovane di circa 19 anni, visto che Ciriaco De Mita, è nato nel 1928 e Mastella, nel 1947. Occorre dire che entrambi hanno fatto molto per il loro territorio, cosa che non si può dire di tutti i politici italiani, specialmente campani. Li ricordiamo come democristiani ed occorre aggiungere che una “nostalgia democristiana” non sembra così strano possa nascere in quanti nell’ambito della DC sono nati, non soltanto come politici, ma anche come votanti, simpatizzanti e amici, se pur divisi dalle varie “correnti”.
Personalità “forti”, entrambi: De Mita fu definito “filosofo della Magna Graecia” e lo si può ricordare per la sua apparente bonomia cui non è mai mancata la logica. Clemente Mastella, divenuto deputato per la prima volta nel 1976, fu eletto (e la differenza di età lo spiega), quando già De Mita rappresentava un baluardo nel mondo della politica. Per De Mita passaggio quasi obbligato dato il peso specifico avuto al momento, quello da segretario della Dc a presidente del Consiglio.
Clemente Mastella d’altra parte, non era da meno. Anche candidato per Forza Italia alle elezioni Europee, ottenne 60.395 preferenze. Non poco. La Democrazia Cristiana è stata messa da parte come partito politico, per i noti e sofferti motivi.
Da sindaco ha recentemente destinato, dall’indennità di carica 15.000,00 euro per la manutenzione delle scuole e 15.000,00 euro per le attività natalizie allo scopo di permettere la realizzazione di iniziative che possano richiamare visitatori al suo comune, per offrire una “boccata d’ossigeno” anche alle attività commerciali, precisando in tal modo di “ (…) consentire di vivere la magia dell’atmosfera natalizia anche a coloro che, versando in condizioni meno agiate, non possono allontanarsi dalla città.”-
Attualmente l’annuncio:
- “Il giorno 16 dicembre, alle ore 10, alla Stazione Marittima di Napoli si riparte: Udeur 2. Vi aspetto”. In riferimento alla composizione del partito il sindaco di Benevento ha chiarito che: “L’Udeur 2 si comporrà di persone semplici, dirigenti e professionisti”. In effetti questa specificazione fa ritenere, a quanti facciano parte delle “persone semplici”, di potere essere chiamati in causa, purché lo vogliano. C’è da ritenere che Mastella ritenga questo ritorno come una forma di riscatto morale, dopo le vicende spiacevoli, tuttavia chiarisce:-“Manterrò le promesse. Continuerò a fare il Sindaco e non mi dimetterò, mia intenzione è mettere il Sud al centro dell’agenda politica”.
Da sudisti non possiamo che sperare ci riesca.
Bianca Fasano.

 

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento qui sotto, o trackback dal tuo sito. È anche possibile Comments Feed via RSS.

Sii gentile. Keep it clean. Rimani in argomento. No spam.

È possibile utilizzare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo è un Gravatar-enabled weblog. Per ottenere il tuo globalmente riconosciute-avatar, registri prego a Gravatar.


sette − = 4