Home » • Valle dei Picentini e Piana del Sele

Eboli: Santo Venerando Fido, realizzazione Istituto Penitenziario

Inserito da on 29 ottobre 2017 – 03:25No Comment

Chi propone la realizzazione di un istituto di pena in località Santa Cecilia di Eboli è affetto da una miopia cronica, continuando a proporre l’irrealizzabile e, quindi, il nulla. Si tranquillizzino i residenti ebolitani di Santa Cecilia che trattasi solo di una annunciazione novembrina, illogica e incongruente. Il punto è che i proclami non sono tassabili altrimenti ci sarebbero riscossioni interessanti per le casse comunali. La realizzazione di un carcere non si rende noto tanto per riempire uno spazio di giornale, si creano le condizioni per andare a candidare la proposta presso il Ministero di Grazia e Giustizia – Direzione Generale per l’Amministrazione Penitenziaria, soggetto istituzionale deputato alla scelta e alla decisione. Le condizioni? trovare un sito “non luogo da qualificare” del territorio ebolitano, sufficientemente distante da un centro abitato, progettarne una fattibilità per destinarlo a istituto penitenziario, indicare con quali fondi, e reperibili dove, si potrà procedere alla sua realizzazione e presentarlo, appunto al Ministero di Grazia e Giustizia. Naturalmente nulla avrebbe a che fare con l’attuale struttura ad accoglienza attenuata presente al Castello Colonna di Eboli. la proposta si configurerebbe come un vero e proprio istituto di pena, con una capienza importante di ospiti anche per far diventare verosimile la stima avanzata da qualche esponente della maggioranza che si è spinto a immaginare 200/300 famiglie al mese che verrebbero a fare visita agli espiandi la pena. Quindi cittadini ebolitani di Santa Cecilia, potete dormire sonni tranquilli, è solo stato l’ennesimo annuncio da televendita; speriamo, invece, che per il decoro e la dignità di quella struttura denominata ex Apoff, si provveda e proceda in tempi rapidi ad una sua riqualificazione, destinandola ad attività idonee e adatte.

Santo Venerando Fido

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.