Home » > Primo Piano

A Milano “Che pizza, ragazzi!”

Inserito da on 8 ottobre 2017 – 10:01No Comment

 Il 7 e l’8 ottobre a Milano c’è Che Pizza!: l’evento che riunisce 16 tra i migliori pizzaioli d’Italia che preparano i loro gusti più richiesti. Ecco cosa assaggiare. Si comincia dalla classica margherita e poi è un crescendo di gusto (e soddisfazione) con pizze gourmet – come quella al gateau di patate e tartufo, o guacamole e finocchiona – o molto veraci: le pizze fritte, cominciando da quelle «di zia Esterina» preparate dal nipote Gino Sorbillo, e di Ciro Oliva di Concettina ai Tre Santi (ovvero due pilastri dell’autentica tradizione napoletana). E non mancano varianti vegane, senza glutine, arrotolate o ripiene. In tutto 37 gusti preparati da 17 tra i migliori pizzaioli del momento (per vederli sfogliate la gallery sopra), da mangiare in un solo posto per tutto un weekend: quello di sabato 7 e domenica 8 ottobre, al  Superstudio Più di Milano per che ChePizza! È l’evento che celebra lo street food più amato di sempre e che – alla sua seconda edizione – quest’anno coincide con un momento in cui Milano sta dando prova di aver davvero riscoperto il valore di questo piatto popolare, semplice ma sensazionale, e ora più che mai versatile. Perché ormai non c’è solo «la pizza», ma «le pizze»: tante varianti diverse in termini di gusto, impasto, lievitazione che sono merito di pizzaioli che fanno ricerca e sperimentazioni come un tempo facevano solo gli stellati. Che pizza! è dunque il momento di provarle tutte. Ma anche di mettersi alla prova, perché ci saranno 20 masterclass gratuite per imparare i segreti della pizza con gli esperti. Non  mancheranno attività per intrattenere i bambini: per loro (dai 6 anni) ci sarà un’area dedicata per mettere le mani in pasta.   Sicuramente saranno presenti napoletani e salernitani autentici  ”Re” della Pizza nel mondo, con loro scopriremo i loro più profondi segreti sull’ argomento!

Ellera Ferrante di Ruffana

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.