Home » • Salerno

Salerno: Cisl, cessione ramo azienda Fondazione Gambardella – clinica riabilitativa Renzullo di Sarno, salvi posti lavoro sede distaccata Nocera Inferiore

Inserito da on 29 settembre 2017 – 06:07No Comment

Ufficializzata la cessione del ramo d’azienda tra la Fondazione Gambardella di Salerno e la clinica riabilitativa Renzullo di Sarno. A darne notizia sono stati i vertici del sindacato della Funzione pubblica della Cisl Salerno, che hanno seguito direttamente la vertenza che poi ha portato alla tanto attesa fumata bianca per i lavoratori distaccati di Nocera Inferiore. “Finalmente si è chiusa un’odissea fatta di rinunce da parte dei lavoratori, ritardi nei pagamenti e di innumerevoli trattive spesso infruttuose”, ha spiegato Antonio De Sio, coordinatore del settore della sanità privata per la Funzione pubblica della Cisl salernitana: “Con la cessione del ramo d’azienda alla clinica Renzullo  e con la garanzia di serietà ed attenzione alle istanze dei lavoratori da parte del dottore Aniello Renzullo, possiamo ipotizzare un futuro di certezza per i lavoratori che oramai da troppi anni hanno dovuto lottare con tutte le loro forze per vedersi garantiti i propri diritti”. Nello specifico l’accordo prevede che il ramo d’azienda avverrà, presumibilmente, con decorrenza a partire dal prossimo primo novembre e in questo modo Fondazione Gambardella ha inteso finalizzare strategicamente una riorganizzazione degli assetti aziendali attraverso l’alleggerimento dei costi. Ovviamente, il personale coinvolto nell’operazione è quello del centro di Nocera Inferiore. Secondo l’accordo, le maestranze proseguiranno senza soluzione di continuità in capo alla società cessionaria e mantenendo le stesse condizioni economiche attualmente in essere, compresa l’anzianità maturata. Ai lavoratori verrà applicato il contratto nazionale di categoria “Anaste”, già utilizzato dalla Fondazione Gambardella, con i livelli di inquadramento e le retribuzioni che saranno riparametrate al nuovo contratto ed eventuali differenze verranno inserite in busta paga alla voce “superminimo assorbibile”. La clinica sarnese, per i dipendenti nocerini della Fondazione Gambardella, si farà carico di oneri differiti e maturati alla data del trasferimento come i ratei della tredicesima mensilità del 2017, ferie, permessi e il trattamento di fine rapporto accantonato. Tutto questo sarà poi sottoscritto con i lavoratori interessati al trasferimento, attraverso appositi verbali di conciliazione in sede sindacale, come prevede la normativa in materia. Soddisfatto anche il segretario generale della Cisl Funzione Pubblica di Salerno, Pietro Antonacchio: “Ottimo il lavoro unitario fatto dai sindacati di categoria di Cgil, Cisl e Uil. Questa è la testimonianza che lavorando di comune accordo a trovarne benefici sono solo i lavoratori e i pazienti”, ha detto. “E’ inoltre risaputa la capacità di organizzare il settore da parte della clinica Renzullo, che ha saputo sempre leggere le modalità per affrontare un settore in crisi non rivalendosi sui diritti dei propri lavoratori”.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.