Home » • Agro Nocerino Sarnese, Cava e Costiera

Scafati in Movimento su bomba in via Monte Grappa

Inserito da on 30 agosto 2017 – 04:14No Comment

Purtroppo avevamo ragione. Già il giorno 14 agosto quando si riunì il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza esprimemmo i nostri dubbi sul fatto che vi era una mancanza di  programmazione per combattere gli episodi di criminalità che purtroppo da anni attanagliano la città di Scafati. Il giorno dopo ci fu subito una rapina e con un nostro comunicato siamo stati costretti con rammarico ad apostrofare come “vergognoso” l’atteggiamento delle istituzioni a Scafati . Dopo 15 giorni non possiamo dire altro che  avevamo ragione. Ieri  gli spari verso un’attività commerciale oggi  una bomba, l’ennesima, ha risvegliato con il suo boato la comunità scafatese . Cosa si aspetta che davvero ci scappi il morto? Sono mesi e mesi che nella Tenenza di Scafati manca il Tenente, questo a dimostrazione del fatto che c’è poca attenzione da parte delle istituzioni verso la nostra città  nonostante ci sia stato uno scioglimento per infiltrazione camorristica della giunta comunale e nonostante ci siano un continuo ripetersi di episodi criminali. Nulla togliendo ai marescialli che hanno condotto la  Tenenza fino ad oggi,  perché non si è nominato chi potesse coordinare le forze dell’ordine le uniche, le poche che sono presenti sul territorio? Ricordiamo che Scafati conta solo 24 carabinieri su un territorio di circa 20kmq e con una popolazione che supera i 50000 abitanti. Ancor più grave è che questa mattina siano dovuti intervenire i carabinieri di Angri . Eppure Angri è un paese che conta la metà degli abitanti di Scafati.  Per la seconda volta in pochi giorni negli orari notturni interviene la pattuglia di un paese limitrofo e non quella di Scafati. Le colpe sono prettamente politiche perché ci sono dei continui tagli alle forze dell’ordine sempre e solo nell’interesse dei piani di rientro del debito pubblico. Oltre alla critica,  nelle proposte, noi dell’associazione  Scafati in Movimento chiediamo già da tempo l’aumento dell’organico  della Tenenza di Scafati che ha pochissime unità e l’istituzione di commissariato o quantomeno di un distaccamento della Polizia di Stato proveniente da Nocera. Ma ad oggi abbiamo solo la totale assenza di risposte a riprova dell’assenza delle istituzioni. Purtroppo avevamo ragione. Già il giorno 14 agosto quando si riunì il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza esprimemmo i nostri dubbi sul fatto che vi era una mancanza di  programmazione per combattere gli episodi di criminalità che purtroppo da anni attanagliano la città di Scafati. Il giorno dopo ci fu subito una rapina e con un nostro comunicato siamo stati costretti con rammarico apostrofare come “vergognoso” l’atteggiamento delle istituzioni a Scafati . Dopo 15 giorni non possiamo dire altro che  avevamo ragione. Ieri  gli spari verso un’attività commerciale oggi  una bomba, l’ennesima, ha risvegliato con il suo boato la comunità scafatese . Cosa si aspetta che davvero ci scappi il morto? Sono mesi e mesi che nella Tenenza di Scafati manca il Tenente, questo a dimostrazione del fatto che c’è poca attenzione da parte delle istituzioni verso la nostra città  nonostante ci sia stato uno scioglimento per infiltrazione camorristica della giunta comunale e nonostante ci siano un continuo ripetersi di episodi criminali. Nulla togliendo ai marescialli che hanno condotto la  Tenenza fino ad oggi,  perché non si è nominato chi potesse coordinare le forze dell’ordine le uniche, le poche che sono presenti sul territorio? Ricordiamo che Scafati conta solo 24 carabinieri su un territorio di circa 20kmq e con una popolazione che supera i 50000 abitanti. Ancor più grave è che questa mattina siano dovuti intervenire i carabinieri di Angri . Eppure Angri è un paese che conta la metà degli abitanti di Scafati.  Per la seconda volta in pochi giorni negli orari notturni interviene la pattuglia di un paese limitrofo e non quella di Scafati. Le colpe sono prettamente politiche perché ci sono dei continui tagli alle forze dell’ordine sempre e solo nell’interesse dei piani di rientro del debito pubblico. Oltre alla critica,  nelle proposte, noi dell’associazione  Scafati in Movimento chiediamo già da tempo l’aumento dell’organico  della Tenenza di Scafati che ha pochissime unità e l’istituzione di commissariato o quantomeno di un distaccamento della Polizia di Stato proveniente da Nocera. Ma ad oggi abbiamo solo la totale assenza di risposte a riprova dell’assenza delle istituzioni. Basta con le passerelle e i proclami, vogliamo i fatti.


Scafati in movimento - M5S Scafati

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.