Home » Arte & Cultura

La musica può cambiare il mondo?

Inserito da on 16 agosto 2017 – 00:00No Comment

Ylenia Sabato

Numerose sono le canzoni che cercano di affacciarsi alle problematiche della quotidianità attraverso i loro testi. Gli esempi sono molteplici, i più famosi ultimamente riguardano: “ Volare” di Rovazzi,”Assenzio” e “Piccole cose”  di J-ax e Fedez, “l’esercito del selfie” di Takagi e Ketra in collaborazione con Arisa e Lorenzo Fragola . Tutte descrivono un’umanità distaccata, sempre più dipendente dalla tecnologia ed incapace di rinunciare alla materialità ed al consumo di massa. Ma possono questi messaggi avere un riscontro positivo sui modi di fare dei giovani? Le opinioni si spaccano. Alcuni ritengono che la musica non abbia le potenzialità necessarie per risvegliare la coscienza dei ragazzi, soprattutto quando l’ascolto è dato più al complesso strumentale che alle parole. Secondo queste persone, la musica è stata svuotata di qualunque valenza culturale, finendo per essere un hobby, uno svago non dissimile dallo sport o dai videogiochi. Un elemento capace, dunque, di intrattenere ma non di formare una coscienza critica. Altri risultano invece più ottimisti, ritengono che la funzione culturale della musica non sia scomparsa, ma che sia ancora capace di abbattere quelle barriere legate al pregiudizio ed all’incuria,aprendo nuove frontiere per questo mondo. Tale virtù sarebbe uno dei motivi che, spesso, spinge i governi a cercare di strumentalizzarla, perché consapevoli della sua portata e sfera d’influenza. I messaggi ci sono, proprio come la volontà di fare in modo che questi arrivino, in maniera chiara e diretta, ad un pubblico incredibilmente vasto. “Nulla è impossibile se lo si vuole realizzare con tutto se stessi” aggiungono alcuni, quello di cui ha necessità è imparare il valore dell’ascolto, non limitarsi alla superficie e non rinunciare mai alla possibilità di rompere il silenzio. Importante è anche varare, in tal senso, una serie di iniziative con protagonista la musica che possano, non solo, dare spazio ai giovani che si dilettano in questo campo ma anche aumentare la possibilità che certi messaggi accompagnino la vita di tutti.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.