Home » > Primo Piano

Dolcezze estive: black ice cream

Inserito da on 16 luglio 2017 – 09:01No Comment

Il Dolce dell’ Estate 2017? Black Ice Cream, che è il gelato dalla colorazione darkche, sta spopolando New York…almeno fin ora! La tendenza arriva dagli Usa e viaggia veloce sulle pagine di Instagram. Parliamo di gelato nero, realizzato a partire dalla cenere di noce di cocco o da quella di mandorla. È questo il nuovo must estivo tra i foodie americani. A lanciare la moda del black ice cream è stata la gelateria newyorkese Mongestrn’s  Finest Ice Cream: il loro gelato nero Black Coconut Ash sta andando a ruba da diverse settimane, attirando l’attenzione anche in virtù della sua colorazione dark, decisamente fotogenica, divenuta presto celebre grazie ai post su Instagram. Ora aspettiamo che il gelato nero arrivi anche da noi. Pronti a mangiare, scattare e postare all’hasthtag BlackIcecream. Altra novità è il treno –  museo  su cui viaggiare in Francia e si chiama Treno “delle Arti e delle Civiltà” perchè al suo interno, sono riprodotte ben quattrocento opere d’ Arte, fotografie, dipinti ed oggetti di cinque Continenti. Viaggiare circondati dalla bellezza è veramente entusiasmante, dunque in treno come al Museo: Il Museo è l’ultimo grande spazio espositivo aperto in Francia, per volere dell’allora presidente, e riunisce una tra le più importanti collezioni al mondo di civiltà non europee. Da qui il nome del treno – «delle Arti e delle Civiltà» – che quindi ora offre un viaggio nel viaggio alla scoperta di Africa, Asia, Oceania e Americhe. Il treno dei sogni parte da Cuzco. L’allestimento ha richiesto un lavoro enorme con 890 pannelli assemblati con 600 metri quadri di vinile, ma il risultato ripaga, perché è strepitoso. Accompagnerà tutti i passeggeri fino alla fine dell’estate lungo questa linea lunga complessivamente 56 chilometri che attraversa 29 comuni e 4 dipartimenti di tutta la regione (tra l’Opera e la station du Nord e de l’Est). Una linea che peraltro non è nuova a questo tipo di iniziative. A bordo, infatti, sono infatti già stati riprodotti negli anni le opere del Museo d’Orsay, degli Impressionisti, e persino le  stanze della Villa di Versailles. Peraltro, con le ferrovie francesi si può viaggiare anche dall’Italia con tre collegamenti giornalieri TGV per raggiungere Parigi da Milano e Torino.

 Ellera Ferrante di Ruffana

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento qui sotto, o trackback dal tuo sito. È anche possibile Comments Feed via RSS.

Sii gentile. Keep it clean. Rimani in argomento. No spam.

È possibile utilizzare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo è un Gravatar-enabled weblog. Per ottenere il tuo globalmente riconosciute-avatar, registri prego a Gravatar.


tre × = 21