Home » Sicurezza

Giovani: divertirsi risparmiando?

Inserito da on 12 luglio 2017 – 00:00No Comment

Ylenia Sabato

E’ possibile purchè tu sia disposto a rinunciare a qualcosa! L’estate spinge molte persone ad organizzare gite e vacanze che, spesso, prevedono mete al di fuori dell’Italia. Non tutti hanno però la disponibilità economica necessaria, pertanto ci siamo interrogati su quanto importante sia per loro partire verso l’Estero e se gli scarsi risparmi inficino il loro divertimento. Secondo le opinioni raccolte, il divertimento non dipende così tanto dalla disponibilità economica. Cinema, spiaggia libera, una semplice passeggiata con gli amici lungo la riva del mare, feste in casa e barbecue, sembrano essere ottimi sostituti della visita ad un Paese Estero. Incoraggianti anche le offerte e le promozioni di stabilimenti che non richiedono un alto compenso per usufruire dei loro servizi, e le iniziative governative volte ad incentivare la fruizione del cinema, come l’abbassamento del prezzo del biglietto ad euro 2,00 ogni secondo mercoledì del mese. Sebbene l’iniziativa non sia stata accolta da tutti i cinema in egual misura, non c’è dubbio che aiuti chi non ha tanto da spendere. Ovviamente il viaggio resta il simbolo della vacanza “perfetta”, mete molto ambite sembrano essere la Spagna, la Repubblica di Malta e la Grecia, in virtù soprattutto delle loro bellezze paesaggistiche e storiche ma l’Italia, in particolare la Puglia, continua ad esercitare la sua influenza ed attrattiva. Come poter organizzare, quindi, la vacanza dei sogni anche in condizioni poco rosee?  In tanti puntano sulla ricerca di un lavoro part-time che permetta di guadagnare qualcosa, nonostante la scarsità di posti disponibili e la scarna retribuzione, altri sfruttano l’Erasmus e la possibilità di studiare all’Estero ma l’opzione più gettonata pare essere quella di fittare una casa, un appartamento o un locale e dividerne l’affitto tra tutti i partecipanti. Nessuna soluzione è davvero definitiva alla fine, ma se a questi intenti si unisce una riduzione del “vizio”, inteso come l’eccesso nello spendere, nel comprare sigarette o alcol, o limitare l’uso della macchina e la notevole spesa in benzina che questa comporta, sicuramente si potrà vantare una disponibilità economica migliore. Sebbene questi intenti non sembrino nuovi, emerge ugualmente un dato importante; i giovani sono pienamente coscienti di ciò li circonda e delle problematiche e difficoltà legate all’ottenere quanto desiderano, e si mostrano altrettanto pronti a fare il necessario per superare tali ostacoli e richiamare quei valori di impegno, collettività ed intraprendenza che le Nuove Tecnologie, in particolar modo l’Internet, a volte, sbilanciano.

   

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento qui sotto, o trackback dal tuo sito. È anche possibile Comments Feed via RSS.

Sii gentile. Keep it clean. Rimani in argomento. No spam.

È possibile utilizzare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo è un Gravatar-enabled weblog. Per ottenere il tuo globalmente riconosciute-avatar, registri prego a Gravatar.


− tre = 5