Home » • Salerno

Salerno: alla Chiesa di Sant’Eustachio Elena Bucci, il mare suona

Inserito da on 1 luglio 2017 – 06:05No Comment

Il mare come tema e l’Odissea di Omero come testo di riferimento per il laboratorio che si conclude adesso con una prova aperta al pubblico. L’attrice e regista Elena Bucci torna nei luoghi conosciuti all’inizio del suo viaggio teatrale al fianco del maestro Leo De Berardinis, per partecipare al Napoli Teatro Festival Italia con un laboratorio indirizzato agli attori, professionisti e no. Dieci giorni di lavoro e una prova aperta al pubblico che andrà in scena domenica 2 luglio alle ore 21 nel teatro della Chiesa di Sant’Eustachio di Salerno.  Il tema che ha ispirato la regista è il mare, portatore di immagini come il naufragio. Il percorso laboratoriale si è basato sul testo scelto dall’attrice e regista, l’Odissea di Omero, oltre a una serie di memorie orali antiche e suggestioni libere. «Sullo sfondo del grande mito di Ulisse e dell’Odissea – racconta Elena Bucci –, si affacciano molti altri naufraghi e naufragi, reali e immaginari. Il naufragio è causa di perdita e rinnovamento, chiede di confrontarsi con le proprie forze e le necessità fondamentali, forse avvicina a nuove culture e nuovi linguaggi. Cosa salveremmo se dovessimo abbandonare la nave sulla quale siamo sempre stati? Come inventeremmo la vita in una nuova terra? Mi sono approcciata a questo laboratorio curiosa: non pretendo di trasmettere tecniche o segreti, ma certamente ho messo tutta la mia esperienza e concentrazione al servizio di una visione nuova». L’artista ha invitato i partecipanti al laboratorio a condurre una ricerca personale sulla scrittura, a partire da testi che fanno riferimento ai naufragi, sia reali che personali. «Viaggi e traversate che hanno portato alla scoperta di terre, hanno dato il via a deportazioni di schiavi, a speranze e a guerre; hanno innescato migrazioni, come hanno sperimentato in passato i nostri avi e stiamo sperimentando al presente di fronte ai tragici esiti delle traversate da parte di chi spera di trovare in Europa diritti, libertà, sopravvivenza».

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.