Home » • Salerno

Salerno: FI, interrogazione comunale su precaria igiene urbana

Inserito da on 30 giugno 2017 – 05:59No Comment

I sottoscritti,  Roberto Celano e Ciro Russomando, Consiglieri Comunali,  PREMESSO CHE: ormai la città vive una vera e propria emergenza igienico sanitaria, con rifiuti abbandonati e non rimossi in svariate zone, strade sporche, visibile degrado perfino in centro città; lo stato di abbandono e la fatiscenza dei servizi essenziali inerenti il ciclo integrato dei rifiuti, nonostante la tassa più alta d’Europa pagata dai cittadini, rendono molte zone della città, non solo quelle periferiche, habitat ideale per blatte e ratti; i cittadini segnalano agli scriventi, anche con fotografie documentali, gravi situazioni di natura igienico sanitaria sia in centro che in periferia; in particolare evidenziano le condizioni di degrado rinvenibili in via Vernieri (altezza traversa Incagliati) su tutto il percorso di via Costantino l’Africano ed in zona Mercatino, in Piazza San Francesco, in via Rocco Cocchia nello spazio adiacente la stazione della Metropolitana, in via Casarse a Torrione Alto, a Matierno, in zona Montestella (dove è facile riscontrare la presenza di vere e proprie microdiscariche); le segnalazioni inoltrate al numero verde, per la rimozione dei rifiuti ingombranti, appaiono inutili in quanto inevase; le buste dei rifiuti e di vetro abbandonate nei pressi delle campane restano per settimane senza essere rimosse; l’Aversana è in condizioni di degrado disarmante, offrendo uno spettacolo indecente a turisti che si recano nel Cilento percorrendo la suddetta arteria; TANTO PREMESSO CHIEDONO PER SAPERE: come sia possibile che, nonostante l’esosità della tassa sui rifiuti, l’Amministrazione non sia in grado di offrire alla cittadinanza servizi essenziali efficienti, garantendo condizioni igienico sanitarie quantomeno decenti; se il degrado e l’assenza di servizi possa dipendere dalla circostanza che, come dimostrato in sede di approvazione del consuntivo, l’Amministrazione utilizza la liquidità proveniente dalla TARI per pagare fornitori che non attengono al ciclo integrato dei rifiuti; se non si ritenga necessario sollecitare urgentemente alla Provincia la rimozione dei rifiuti sull’Aversana per evitare di offrire spettacoli indecenti agli automobilisti che la percorrono; se non sia il caso di riattivare le telecamere, già installate ma non in uso, innanzi alla fermata della Metropolitana di via Rocco Cocchia dove il degrado ed i rifiuti la fanno da padrone; se non ricorrano le circostanze per convocare ad horas un Consiglio comunale monotematico per discutere di quelle che appaiono ormai una vera e propria emergenza igienico sanitaria.

I Consiglieri Comunali

Roberto Celano                 Ciro Russomando

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.