Home » • Agro Nocerino Sarnese, Cava e Costiera

Cava de’ Tirreni: presentato Festival Artigianato

Inserito da on 25 maggio 2017 – 04:00No Comment

Presentato al comune il Festival dell’Artigianato 2017VII Edizione, che vedrà il primo appuntamento domenica 28 maggio in Piazza Duomo dove a partire dalle 18:00 si svolgerà “Artigianato in Piazza. I Mille Colori dell’artigianato”. Presenti alla conferenza il Sindaco Vincenzo Servalli, l’assessore alle attività produttive, Adolfo Salsano e il consigliere delegato alla Pubblica Istruzione, Vincenzo Passa, una rappresentanza degli artigiani che in piazza lavoreranno e faranno conoscere la loro produzione e la loro arte e la professoressa Emilia Giordano, in qualità di tutor dei ragazzi del Liceo Scientifico di Cava, A.Genoino, che in alternanza scuola lavoro hanno partecipato alla conferenza e parteciperanno attivamente alla manifestazione. “L’artigianato ha sempre fatto parte del bagaglio culturale ed economico della città- ha spiegato il sindaco Servalli, riconoscendo il valore della manifestazione in termini di trasferimento degli antichi saperi artigiani con uno sguardo al futuro e contemporaneamente all’innovazione- I giovani devono guardare al lavoro artigiano come una opportunità lavorativa che darà molte soddisfazioni, se sapranno formarsi, innovarsi e differenziarsi” Ad omaggiare il sindaco di una piantina di menta i responsabili di Dopo di Noi, che saranno in piazza a rappresentare, insieme alla Fenice e a Pasticcieri si nasce, il grande risvolto sociale che l’artigianato riveste. “E’ importante far conoscere la bravura e l’abilità degli artigiani sul territorio- ha spiegato Adolfo Salsano- i manufatti artigiani sono il nostro vero made in Italy, e far vedere come vengono prodotti fa capire ancor più l’unicità e il valore degli stessi, sia in termini di artisticità che di innovazione e di alta qualità di materiali utilizzati” Apprezzata dagli organizzatori la presenza alla conferenza stampa del consigliere Passa, un ulteriore apertura delle scuole all’artigianato, volto a far stimare e comprendere quanto si può realizzare recuperando i vecchi saperi. “I nostri avi erano famosi in tutto il mondo per le sete, le scarpe, le ceramiche, le corde, la cucina. Prima i ragazzi andavano a bottega ad imparare-ha ricordato Passa, esortando gli stessi a “formarsi e imparare con umiltà, sapendo guardare al futuro e al passato contemporaneamente”. Durante la conferenza è stato mostrato ai ragazzi, grazie all’apporto di Gianluca Di Natale e Alessio Bocchino della Optocare, l’utilizzo della stampante 3D in ambito della moda e del design, con la creazione di occhiali di alta qualità e altamente personalizzati e performanti per chi li indossa. “Ogni anno la manifestazione si arricchisce grazie ai maestri artigiani che decidono di aprire le proprie botteghe e di far conosce i momenti di produzione e la loro abilità. – ha detto Tony Sorrentino, ideatore con Imma Della Corte, della manifestazione. -Un grazie all’amministrazione che ci mostra sin dai primi passi la vicinanza credendo nei messaggi importanti legati al lavoro artigiano, che si diffondono grazie alla stessa” Per coloro che verranno in Piazza domenica pomeriggio sarà possibile ammirare il momento moda dei due  stilisti Alfredo De Luca, modellista uomo, e Biagio Manzo, creatore di abiti da sposa da donna; Il trucco e parrucco realizzato da Tony Sorrentino, Alessia Landucci, Nunzia Di Mauro, Antonella Barbato, Gaia Sorrentino, Giovanna e Antonella Gambardella, insieme al team della Scuola di formazione C.E.T.; la cucina molecolare con la partecipazione  straordinaria del maestro pasticciere Fulvio Russo, di Cose da Matt, che con la sua squadra d’eccellenza di Pasticcieri si nasce, mostrerà come è possibile mangiare sano e rispondere alle esigenze di coloro che hanno intolleranze senza rinunciare al gusto; le splendide creazioni floreali e di design di Loredana Avella; I merletti di Anna Adinolfi; conoscere le spezie e gli infusi di Melania Cirillo di Zenzero; l’antica stamperia itinerante di Nadia Tramontano; La ceramica Raku del maestro Michele Di Leo; I gioielli creati da materiali poveri di Erica Magliano; le opere d’arte delle artiste Mimma De Luca e Roberta Lioy. Presenterà Imma Della Corte

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.