Home » • Salerno

Salerno: Cypraea, I rassegna pianistica all’Archivio di Stato con giovani talenti

Inserito da on 15 maggio 2017 – 05:55No Comment

Il 16 maggio 2017 alle ore 17,00, nel Salone Bilotti dell’Archivio di Stato di Salerno, si terrà la prima rassegna pianistica organizzata dalla Associazione Culturale Cypraea sezione di Salerno e provincia, in collaborazione con l’Archivio di Stato di Salerno, che concede lo spazio,  e lo Yachting Club Salerno. La rassegna nasce dall’impegno, ormai quasi decennale, profuso dell’Associazione Cypraea nell’organizzare manifestazioni culturali di rilievo sul territorio. L’intento di questa rassegna è di accendere i riflettori sui talenti campani emergenti. I pianisti Alessandro Amendola, Quirino Farabella e Michele Neri, che si esibiranno domani, sono stati scelti nell’ambito della stagione concertistica che si è tenuta dal settembre 2016 e che si conclude domani sedici maggio 2017. Amendola e Farabella sono allievi diciassettenni del Maestro Giuseppe Squitieri del Conservatorio “Martucci” di Salerno, mentre il ventenne Michele Neri ha studiato con il Maestro Lino Costagliola del Conservatorio San Pietro a Maiella di Napoli. Alessandro Amendola, classe 2000, è dotato di un talento naturale che gli consente di affrontare repertori pianistici complessi con facilità, si è distinto già in vari concorsi pianistici di rilievo. Quirino Farabella, nato nel 1999, già stato insignito di diversi primi premi in concorsi pianistici, ha affrontato a 17 anni composizioni impegnative mostrando una notevole perizia tecnica e una straordinaria capacità comunicativa. Michele Neri, pluripremiato, si contraddistingue per uno stile esecutivo che non si limita alla correttezza tecnica, ma rivela una non comune ricerca del suono e dello specifico artistico dei brani, coinvolgendo il pubblico nelle sue emozioni. Il concerto che si prospetta interessante vuole dare l’opportunità di farsi conoscere a tre pianisti che si sono distinti per sicurezza tecnica, consapevolezza esecutiva, pregevole espressività. Non un concorso, ma un confronto giovanissimi interpreti, caratterizzati da percorsi paralleli. Tutti si stigmatizzano con qualità che i fanno ben sperare per il loro futuro musicale. Si mostrano infatti più come precoci professionisti che come allievi. Oltre all’insegnamento ricevuto e alla guida sicura dei loro maestri, mostrano quella marcia in più che fa parlare di interpretazione  più che di esecuzione. Si chiude con questa manifestazione la rassegna” Giovani solisti”, che ricomincerà a fine settembre. La ricerca di talenti continua…

Programma

Alessandro Amendola

Rachmaninhov – Preludio nº 1 dall’op.23

- Etude tableau op.39 nº5

F. Liszt.             - Sonetto nº104 del Petrarca

- Studio trascendentale nº 10 in fa min.

Quirino Farabella
Rachmaninhov – Momenti Musicali op 16 nº 3-4

Prokofiev – Sonata nº 3 in la min.

Michele Neri

F. Chopin Ballata n.1 op.23

F. Liszt Dopo una lettura di Dante – Fantasia quasi Sonata

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.