Home » Regione

Regione Campania: delegazione M5S al SeaFood di Bruxelles

Inserito da on 26 aprile 2017 – 07:00No Comment

 “Siamo stati  con una nostra delegazione in visita al SeaFood di Bruxelles, dove erano presenti numerosi operatori della Regione Campania, abbiamo trovato la conferma di tutti i limiti della politica regionale in materia di pesca: Mancanza di programmazione, mancanza di mediazione, mancanza di rappresentanza nelle sedi istituzionali nazionali e europee e cosa assurda e vergognosa la mancata adozione del regolamento che ‘disciplina la pesca marittima e dell’acquicoltura’”. Lo dicono Michele Cammarano e Luigi Cirillo, consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle di ritorno dalla capitale europea. “Se da un lato ci sono ancora piccoli e grandi pescatori, operatori appassionati che credono nella pesca campana – sottolineano Cammarano e Cirillo -  dall’altro c’è una regione del tutto disinteressata al settore, alle sue potenzialità e al suo valore sociale soprattutto nelle aree periferiche del nostro territorio”. “Da oltre tre anni si è in attesa dell’attuazione del regolamento – denunciano -  nonostante interrogazione, richieste di audizioni e sollecitazioni è tutto colpevolmente fermo”. “Occorre fare presto e tutelare le nostre eccellenze – evidenziano i due consiglieri – come la tutela della pesca del presidio cilentano Slow Food delle Alici di Menaica e l’attività dei piccoli pescherecci”. “Ribadiamo ancora una volta che il presidente De Luca e il consigliere Alfieri hanno la responsabilità politica di intervenire – spiegano – in un settore di loro esplicita competenza, e non di deputati, ministri o altri”. “Spetta alle Regioni e non ad altri la materia del governo del settore ittico – proseguono – la mancanza dell’esercizio di questo governo è indice quantomeno di inerzia e di grave inadempimento verso i pescatori, le aziende e le aziende collegate all’indotto”. “Occorre dare certezze agli operatori del settore ittico – concludono Cammartano e Cirillo  – la pesca costituisce un volano fondamentale per l’economia campana”.

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.