Home » • Valle dei Picentini e Piana del Sele

Eboli: MEETUP “Caro sindaco chi deve controllare atti ?”

Inserito da on 21 aprile 2017 – 03:13No Comment

Si aggiunge un importante passaggio a sostegno della nostra battaglia per la legalità e la trasparenza. Infatti mercoledì 19 aprile, come da richiesta annunciata nel comunicato stampa datato 8 aprile, è stata presentata su nostra proposta dal Consigliere Regionale Michele Cammarano un’interrogazione a risposta scritta indirizzata al Presidente e all’Assessore ai fondi europei della regione Campania. Nello stesso giorno il Sindaco, come riportato da alcune testate, affermava quanto segue: “a chi ci accusa di ombre varie, controllassero gli atti”. Ebbene a quanto pare, leggendo l’interrogazione allegata, sembrerebbe che li abbiamo letti bene gli atti, Noi. Sembrerebbe infatti che si stia facendo un difforme utilizzo della struttura “Centro Polifunzionale SS. Cosma e Damiano” o “Casa del Pellegrino”, e ciò comporterebbe tra le altre cose la restituzione da parte del Comune (e quindi di noi cittadini ebolitani tutti) dei quasi 6 milioni di euro di finanziamenti pubblici ricevuti. Sia ben chiara una cosa: Noi non vogliamo che Eboli sia costretta a restituire questi fondi e siamo fieri di aver fatto luce su questa vicenda, in tempi probabilmente utili a porre rimedio all’eventuale errore che potrà essere accertato. Chiediamo quindi all’Amministrazione Comunale di verificare tempestivamente tutti gli scenari possibili, e di scongiurare le catastrofiche conseguenze che ne potrebbero derivare. Ognuno si assumerà le proprie responsabilità, e non siamo di certo noi a dover temere. Perché qualora, come probabile, questa questione fosse saltata fuori a tempo scaduto, in caso di accertamento di irregolarità nulla si sarebbe potuto fare e gli unici a pagare sarebbero stati i cittadini ebolitani. Inoltre il Sindaco si occupi immediatamente anche di un’altra questione che a noi sta molto a cuore, ovvero cominci a valutare soluzioni alternative per tutelare gli assistiti e i lavoratori della cooperativa che attualmente occupa la struttura, sempre nel pieno rispetto delle leggi ovviamente. Attenderemo quindi le risposte della Giunta Regionale, nel frattempo ringraziamo il nostro portavoce Michele Cammarano e i collaboratori che hanno lavorato a questa interrogazione, e chiediamo cortesemente un’immediata rettifica a tutti quelli che nelle ultime ore hanno sostenuto affermazioni sulla presa di distanza del Consigliere Cammarano da questa vicenda e dalle nostre richieste. L’interrogazione allegata dimostra che non si è dissociato e che non “ci ha sfiduciati”, anzi. Perché dovrebbe dissociarsi da chi chiede trasparenza in merito a una spesa di milioni di euro di soldi pubblici e riceve in cambio querele? Non a caso rappresenta il Movimento 5 Stelle in Regione Campania, e ne siamo fieri.

MARIANNA INGENITO – COSIMO ADELIZZI – ARTURO FORLANO – GIANLUCA FIGLIOLIA  - LUIGI D’ARCO –

LUCA CARBONE – ROSARIO CICALESE – EMILIANO DI BIASE – MICHELE MASIELLO

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.