Home » • Valle dei Picentini e Piana del Sele

Eboli: incontro su cyberbullismo con studenti

Inserito da on 11 aprile 2017 – 03:06No Comment

Carmine De Nardo

Martedì, 11/04/2017 alle ore 11.00, presso l’ auditorium di San Bartolomeo di Eboli, si è tenuta una conferenza sul cyderbullismo. Dopo i saluti degli assessori e del sindaco Massimo Cariello, il vice questore aggiunto Michele De Capola della polizia postale e delle comunicazioni di Napoli,  alla presenza degli  studenti degli istituti superiori “Perito-Levi”,  “Gallotta”, “Mattei”, “Fortunato” e “ Moro” di Eboli, ha affrontato il tema del cyberbullismo. E’ stata una lezione di vita per i numerosi studenti che hanno acquisito informazioni preziose per difendersi dai pericoli di Internet: uno strumento prezioso per il tempo libero e lo studio, ma pericoloso se usato in modo superficiale e senza alcuna prudenza. Tante raccomandazioni sono state fatte agli interessati studenti come quella di rispettare la privacy e quella di evitare un uso spregiudicato dello smartphone che potrebbe danneggiare le persone. Ma la raccomandazione più importante è stata quella di non appartarsi e di comunicare sempre con gli adulti e soprattutto con i genitori in caso di situazioni dubbie, perché i bulli o i pedofili cercano sempre di isolare le proprie vittime. Infine le ultime e più toccanti riflessioni: essere molto attenti prima di pubblicare foto e video riservati sui social network. Purtroppo è a tutti nota la storia di giovani che si sono suicidati in seguito alla pubblicazione di video personali particolarmente imbarazzanti effettuata da gente senza scrupoli anche se la legge persegue duramente questi reati. Una mattinata di approfondimento utilissima, considerato che ormai bisogna saper convivere serenamente con queste nuovi strumenti che la tecnologia ci offre, senza rischiare incidenti che possono influenzare negativamente soprattutto la vita dei giovani. La conoscenza è l’ unico mezzo per poter affrontare le nuove sfide della modernità. Per questo gli incontri di approfondimento su queste tematiche non sono mai troppi.

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.