Home » Senza categoria

Acerra: grande folla ad inaugurazione campus Città della Scuola

Inserito da on 8 aprile 2017 – 07:40No Comment

Inaugurato questa mattina il campus di Città della Scuola ad Acerra, con una comunità che ha visitato accompagnata dai borsisti del Comune di Acerra, con tanta curiosità, la nuova scuola di via Silvio Buonincontro. Presente alla cerimonia l’assessore della Giunta Regionale della Campania, con delega all’Istruzione Lucia Fortini che ha dichiarato: «Devo dare atto che questa Amministrazione comunale ha lavorato bene ed è stata molto efficiente eme ne complimento. Con questo campus avete realizzato e concretizzato quello che è l’obiettivo di Scuola Viva: aprire le scuole al territorio». Monsignor Antonio Di Donna, Vescovo di Acerra, dopo la sua benedizione all’opera ha voluto testimoniare che «per Acerra è un buon giorno. Questa davvero è la scuola più bella del mondo». Emozionato il Sindaco di Acerra Raffaele Lettieri che ha raccontato: «Ricordo da dove è partito questo progetto, voglio salutare Vincenzo Messina che ha avviato l’idea di realizzare qui una scuola, la cui progettualità è iniziata con l’Amministrazione Marletta e proseguita con quella Esposito. Quando mi sono insediato, l’allora Amministrazione regionale mi avvertì che per i ritardi accumulati Acerra aveva perso i soldi del programma PIU EUROPA. Io firmai comunque il programma, mi diedero del pazzo perchè con quell’atto mi assunsi la responsabilità personale per i fondi. Ci siamo messi a lavorare e siamo partiti dalla variante urbanistica che abbiamo approvato in tempi record grazie al lavoro della Giunta e del Consiglio comunale, di quelli che approvarono gli atti, altri se ne andarono, non l’approvarono, avevano cose più importanti da fare di questa scuola: un convegno. Bisogna dare merito a chi ha lavorato tanto. Tutti gli uffici del Comune di Acerra hanno lavorato sodo, tutti i dipendenti, non solo le risorse umane destinate a questo programma. E siamo riusciti insieme a realizzare quest’opera. Abbiamo incrociato la professionalità di esperti esterni che ci hanno supportato, un’impresa che ha lavorato tanto. Grazie anche all’aiuto delle forze dell’ordine, c’è stato anche il loro supporto nel vigilare sul cantiere. Ora bisogna – ha concluso il primo cittadino – costruire i contenuti. Non avremo difficoltà a costruirli. La nostra rete scolastica ha dei dirigenti scolastici che svolgono il loro lavoro in maniera encomiabile. Consegniamo a loro quest’opera. Sarà un luogo vivo e aperto. Abbiamo realizzato la Scuola Viva prima delle leggi del governo. Il mio auspicio è che in futuro anche le altre scuole  siano così. Stiamo lavorando instancabilmente affinché anche i lavori del nostro Primo Circolo partano immediatamente, anche se non sono opere affidate direttamente a noi. Noi diciamo solo che siamo i fruitori. Possiamo solo vigilare, non abbiamo la responsabilità di attuare le procedure amministrative. Un grazie a tutti coloro i quali hanno lavorato e collaborato per realizzare quest’opera». Il nuovo campus scolastico “Città della Scuola” è concentrato su tre grandi fasce, disposte parallelamente, ed ospita la scuola materna, la scuola primaria e la scuola secondaria di primo grado. Sono stati realizzati, inoltre, grandi spazi aperti verdi, utilizzabili per la didattica, ma con le caratteristiche e la configurazione tipica di un parco urbano. L’ultima fascia verso sud è destinata alle attività sportive all’aperto. Domani domenica 9 aprile 2017  a partire dalle ore 16 nelle aree comuni del Campus ci saranno dimostrazioni sportive e animazione per i più piccoli. Gli edifici del nuovo campus scolastico di via Silvio Buonincontro, con videosorveglianza, si articolano su una superficie totale di 8 mila metri quadrati circa, con spazi aperti per circa 25mila metri quadrati (tra aree verdi, spazi pertinenziali, verde sportivo, aree pavimentate e parcheggi). Il campus di “Città della Scuola” ha precise caratteristiche: completa autonomia e indipendenza delle tre scuole (materna, elementare e media) nelle parti che afferiscono la didattica, nonché utilizzo degli spazi comuni per la mensa, le attività sportive, la biblioteca, l’aula magna e l’amministrazione, come luoghi aperti ad una fruizione esterna. Inoltre il polo scolastico dotato di telecamere di sorveglianza, è stato realizzato mediante interventi innovativi di riqualificazione urbana in campo architettonico, di utilizzo delle fonti energetiche alternative e di sperimentazione di nuovi modelli di viabilità. Si tratta di un intervento realizzato nell’ambito del programma di rigenerazione urbana PIU Europa della Città di Acerra finanziato con risorse del PO FESR Campania 2007/13 per un totale di quasi 9 milioni di euro. Appena insediata l’Amministrazione del Sindaco Lettieri si è concentrata sul complesso iter di approvazione del progetto con Deliberazioni di Giunta comunale e di Consiglio comunale per l’adozione e l’approvazione definitiva del progetto recuperando così i ritardi accumulati in precedenza che rischiavano di perdere tali risorse economiche.

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.