Home » > Primo Piano

Italia al voto amministrativo

Inserito da on 3 aprile 2017 – 09:01No Comment

di Rita Occidente Lupo

Italia al voto amministrativo domenica 11 giugno: elezione diretta dei sindaci, dei consigli comunali e dei circoscrizionali nelle regioni a statuto ordinario. Ballottaggi sindacali domenica 25 giugno. Comuni interessati, 1021, 796 nelle regioni a statuto ordinario e 225 a statuto speciale. 153 i comuni superiori ai 15.000 abitanti, di cui 25 capoluogo di provincia, tra cui 4 capoluogo di regione: Palermo, Genova, Catanzaro e L’Aquila; 858 comuni inferiori ai 15.000 abitanti, dove l’elezione del sindaco e del Consiglio comunale prevede solo un turno. Presentazione delle liste tra il 12 e il 13 maggio, poi 30 giorni di campagna elettorale prima del voto. In provincia di Salerno, 33 Comuni, 4 superiori a 15.000 abitanti: Agropoli, Capaccio Paestum, Mercato San Severino e Nocera Inferiore. Qui, se al primo turno non superato il 51% dei voti per il candidato Sindaco, ballottaggio tra i due aspiranti primi cittadini col maggior numero di voti. In 29 Comuni, al di sotto dei 15.000 abitanti, solo un turno: Acerno, Alfano, Bracigliano, Buccino, Buonabitacolo, Camerota, Castel San Giorgio, Centola, Colliano, Giffoni Sei Casali, Laurito, Magliano Vetere, Montecorice, Palomonte, Petina, Piaggine, Pisciotta, Prignano Cilento, Roccapiemonte, Roscigno, Rutino, Sacco, Sant’Arsenio, Santomenna, Sanza, Sapri, Serre, Stella Cilento, Stio. Nel Salernitano 191.690 gli elettori dei 33 comuni, per un totale della popolazione di 207.092 persone. 7 i Comuni al voto anticipato, per Amministrazioni sciolte con decreto prefettizio: Buonabitacolo (elezioni del maggio 2014, commissariato nel marzo 2016), Camerota (elezioni maggio 2012, commissariamento marzo 2017), Castel San Giorgio (elezioni del marzo 2015, commissariamento nel maggio 2016), Magliano Vetere (elezioni maggio 2014, commissariamento marzo 2016), Mercato San Severino (maggio 2014, commissariamento luglio 2016), Rutino (elezioni giugno 2016, commissariamento settembre 2016), Sant’Arsenio (elezioni maggio 2014, commissariamento novembre 2016).Tra i 33 Comuni al voto, il più numeroso Nocera Inferiore, con 38.875 votanti, su una popolazione di 46.563 abitanti; poi Mercato San Severino, con 19.111 votanti, popolazione di 22.036 persone; a chiudere Agropoli (18.155 votanti su 22.016 persone) e Capaccio Paestum (18.155 votanti su 22.016 di popolazione). Il comune più piccolo, Stella Cilento, con 732 elettori e 774 di popolazione; quindi Roscigno con 895 votanti e 827 residenti; Prignano Cilento con 936 elettori e 997 residenti; Sacco, con 967 votanti e 559 residenti; Rutino, 945 elettori e 889 residenti. In tutta la Regione 89 i comuni chiamati al voto (di cui 19 superiori a 15.000 abitanti), per un totale di votanti di 810.443, su una popolazione complessiva di 925.727. Tra i Comuni più importanti, per la provincia di Caserta: Maddaloni, Mondragone, San Felice a Cancello; per Napoli: Acerra, Arzano, Bacoli, Ischia, Melito, Pompei, Portici, Pozzuoli, Sant’Antimo, Saviano, Somma Vesuviana, Torre Annunziata; per Avellino e Benevento solo Comuni al di sotto di 15.000 abitanti.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.