Home » Senza categoria

Napoli: Federalismo fiscale, Carfagna, DeSiano, Nappi “Riequilibrio in favore Sud”

Inserito da on 22 marzo 2017 – 06:51No Comment

Dopo aver costretto gli Enti locali a tagliare i servizi sociali per finanziare misure elettorali come gli 80 euro, la maggioranza sta tentando di far passare nella Commissione Bicamerale per il Federalismo fiscale parametri di riparto dei fondi per le Aree metropolitane e le Province, studiati per danneggiare le Regioni del Sud: dai fondi per le manutenzioni stradali, ripartiti secondo il numero degli occupati stabili e non in base ai veicoli (così Milano riceve il doppio dei fondi di Napoli a parità di veicoli), alle risorse per la formazione professionale, assegnate preferenzialmente alle Amministrazioni che in passato hanno già organizzato queste attività, invece di considerare il numero dei giovani senza lavoro. Considerazioni analoghe riguardano pressoché tutti gli altri parametri proposti perché  l’intero impianto sembra studiato per allargare il solco tra il Mezzogiorno e il resto del Paese. Una scelta che si tradurrebbe nella ulteriore riduzione di servizi ai cittadini, nella contrazione delle attività produttive, nella perdita di altri posti di lavoro. Noi crediamo, invece, che bisogna agire esattamente nel modo opposto. Assegnare al Sud le risorse in modo equo, controllare che vengano utilizzate in modo proficuo. Premiare le Amministrazioni che si impegnano per sostenere i cittadini e le imprese è l’unica strada per unire il Paese e far ripartire l’Italia. Nella Commissione bicamerale i rappresentanti del Sud di Forza Italia, col senatore Domenico De Siano, coordinatore della Campania, chiederanno di istituire immediatamente un tavolo tecnico, costituito anche da esperti indicati dalle Università del Sud, che fissino parametri equi e solidali. Così Mara Carfagna, portavoce del Gruppo di Forza Italia alla Camera dei Deputati, Domenico De Siano, coordinatore di Forza Italia della Campania, e Severino Nappi, responsabile nazionale Forza Italia Politiche per il Sud.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.