Home » • Valle dei Picentini e Piana del Sele

Pontecagnano Faiano: Associazione “Emergenza Legalità” parte civile nei procedimenti penali:

Inserito da on 10 marzo 2017 – 03:00No Comment

Un sostegno concreto alle vittime di usura e racket da parte dell’Associazione “Emergenza Legalità” che si costituisce parte civile nei procedimenti penali attraverso lo Sportello ospitato dall’Amministrazione di Pontecagnano Faiano presso gli uffici comunali di Villa Crudele. Il provvedimento è stato presentato questa mattina nel corso di una conferenza stampa a Palazzo di Città. Presenti, insieme al Presidente dell’Associazione Luigi Frezzato, al Vice Presidente Ottavio Leo, responsabile dei rapporti con l’Autorità Giudiziaria, e agli avvocati Sara Romanelli e Angela Cisale, il Sindaco del Comune di Pontecagnano Faiano Ernesto Sica, il Capitano Erich Fasolino, Comandante della Compagnia Carabinieri di Battipaglia, il Luogotenente della Stazione Carabinieri di Pontecagnano Faiano Andrea Ciappina e il Capitano Francesco Lancetta, Comandante della Polizia Municipale. A confermare un forte sostegno all’iniziativa anche la partecipazione di Confcommercio Imprese per l’Italia attraverso il Presidente cittadino Paolo Ferro e il Presidente provinciale del Gruppo Giovani Giuseppe Venturiello. In apertura, il legale Sara Romanelli ha ribadito gli obiettivi dell’Associazione “Emergenza Legalità” “che persegue finalità di prevenzione e di lotta contro i reati di usura, racket e in genere contro la categoria dei cybercrimes, commessi a danno di soggetti economici e privati cittadini nell’ambito della Provincia di Salerno e dell’intero territorio nazionale fornendo, con i propri sportelli, un luogo di ascolto, per elaborare un percorso di recupero sociale, e di assistenza tecnica sia nel settore giuridico che economico”. Nel suo saluto istituzionale, quindi, il Primo Cittadino Ernesto Sica ha ringraziato l’Associazione “Emergenza Legalità”, le Forze dell’Ordine e la Magistratura “per un’azione incessante e convinta sul territorio a favore della legalità”. “E’ un’azione – ha aggiunto il Sindaco elogiando l’operato del Capitano Fasolino e dell’Arma dei Carabinieri sul territorio con le recenti operazioni – che ci aiuta a nutrire fiducia sempre e comunque perché fa sentire costantemente la presenza delle Istituzioni accanto ai cittadini. Il Comune di Pontecagnano Faiano c’è e ci sarà sempre a sostegno di un percorso di collaborazione convinta e intensa che si rivela di fondamentale importanza. C’è e ci sarà sempre anche con una rinnovata programmazione tesa ad allontanare ogni tentativo di inquinamento e infiltrazione nell’attività politico-amministrativa quotidiana. E, oggi più di ieri, siamo orgogliosi di ospitare e rafforzare l’attività dello Sportello Antiusura e Antiracket sul nostro territorio”.“Stiamo ottenendo risultati importanti – ha confermato il Capitano Erich Fasolino dopo aver rivolto un plauso all’iniziativa – con una serie di colpi inferti alla criminalità che ci fanno sentire più sereni e aumentano sicuramente la fiducia della Comunità nelle Istituzioni. Era necessario dare risposte ai cittadini, in particolare ad un territorio verso il quale si erano concentrate negli ultimi tempi preoccupanti attenzioni. Sono gli stessi cittadini che devono continuare a dare linfa al nostro operato aiutando la nostra azione quotidiana”.“Abbiamo fortemente voluto questa conferenza – ha spiegato il Presidente Luigi Frezzato – per ufficializzare la nostra costituzione di parte civile soprattutto dopo gli atti criminali perpetrati su questo territorio. E’ doveroso da parte nostra ringraziare le Forze dell’Ordine, in particolare l’Arma dei Carabinieri, e la Magistratura per il grande lavoro svolto”. “E’ indispensabile – ha aggiunto – rafforzare una rete tra le Istituzioni e i territori per un sostegno concreto alle vittime di intimidazioni e violenze che, complice la difficile congiuntura socio-economica, registrano preoccupanti aumenti. Non è facile denunciare, ma bisogna farlo perché le istituzioni sono pronte a supportare ogni istanza”. Il Presidente Luigi Frezzato ha, dunque, condiviso i numeri di “Emergenza Legalità” con oltre 130 pratiche in corso per usura e racket, 222 attività di prevenzione già realizzate e sette pratiche concluse per l’accesso ai fondi nazionali previsti.“La costituzione di parte civile – ha dichiarato Ottavio Leo, Responsabile dei rapporti con l’Autorità Giudiziaria dell’Associazione Emergenza Legalità – rappresenta un ulteriore supporto alle vittime di usura ed estorsione e accompagna l’azione davvero costante delle Forze dell’Ordine e della Magistratura a favore della legalità. L’invito agli imprenditori che hanno subito condotte criminali è di rivolgersi ai nostri sportelli al fine di intraprendere un percorso volto non solo alla denunzia, ma anche alla possibilità di accedere ai benefici previsti dalla legislazione antiracket e antiusura”. A rappresentare l’importanza dell’operato di “Emergenza Legalità”, in conclusione, anche l’avvocato Angela Cisale. “La nostra Associazione – ha evidenziato – è impegnata ad aiutare la macchina della giustizia che necessita di un sostegno costante e condiviso. Siamo al fianco dei cittadini e delle vittime di usura e racket per aiutarli a tirare fuori la propria voce attraverso un percorso di recupero sociale e assistenza”.

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento qui sotto, o trackback dal tuo sito. È anche possibile Comments Feed via RSS.

Sii gentile. Keep it clean. Rimani in argomento. No spam.

È possibile utilizzare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo è un Gravatar-enabled weblog. Per ottenere il tuo globalmente riconosciute-avatar, registri prego a Gravatar.


6 − tre =