Home » Senza categoria

Napoli: Coisp, poliziotti feriti durante un intervento

Inserito da on 2 marzo 2017 – 07:43No Comment

Nella nottata appena trascorsa, un uomo armato di un coltello a serramanico non esitava a colpire i poliziotti intervenuti. Risultato: sei poliziotti feriti dai fendenti con prognosi anche serie. Sull’ennesimo e gravissimo episodio è intervenuto Giuseppe Raimondi, Segretario Generale Regionale del Sindacato Indipendente di Polizia Coisp, il quale ha dichiarato: “Mi sono accertato personalmente delle condizioni fisiche dei colleghi feriti e fortunatamente non abbiamo molte preoccupazioni, fermo restando che i fendenti ricevuti hanno causato ferite serie. Il termine “fortunatamente” l’ho utilizzato di proposito…. Fino a quando potremmo affidarci alla Dea Bendata? La Fortuna potrebbe voltare le spalle ai Poliziotti ed allora con chi dovremo prendercela? La dotazione dell’Oleoresin Capsicum, volgarmente conosciuto come spray al peperoncino, è un primo passo avanti, ma stanotte non è stato sufficiente. Sono anni che chiediamo l’introduzione del Taser, strumento di contenimento ampiamente utilizzato da altre forze di Polizia e con risultati soddisfacenti. Occorrono inoltre regole d’ingaggio, protocolli operativi ripetuti dal personale come un mantra in modo da sapere sempre come comportarsi senza essere messi davanti al dubbio amletico: meglio un cattivo processo o un buon funeral?. I poliziotti devono sapere come comportarsi in ogni situazione senza temere ripercussioni legali. Auguro ai colleghi feriti di guarire quanto prima, la città di Napoli ha bisogno di noi tutti, auguro alla Magistratura un buon lavoro con la speranza che vi sia certezza della pena senza benefici vari, perché oggi non piangiamo nessuno, ma è stato solo per fortuna. Non escludiamo di costituirci parte civile nel procedimento penale contro l’autore dei fatti di stanotte. Il neo questore partenopeo – conclude Raimondi – dr Antonio De Iesu, Poliziotto vero, saprà valorizzare i propri uomini per come meritano.”

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.