Home » • Valle dei Picentini e Piana del Sele

Eboli: Cardiello attacca parcheggi a privati

Inserito da on 17 febbraio 2017 – 03:07No Comment
Il capogruppo azzurro commenta la delibera di giunta comunale afferente i parcheggi. “Quanto deciso dalla Giunta Cariello, fatte salve le prudenti assenze degli assessori Manzione-Saja e La Monica, rammarica ma allo stesso tempo non stupisce vista la dilettantistica gestione della cosa pubblica messa in atto negli ultimi quindici mesi. Ci siamo occupati, in questi mesi, dei parcheggi in loc. Campolongo e della “solita ditta” (così definita dal consigliere comunale di opposizione, oggi Sindaco), oggetto di apposite indagini della Procura della Repubblica di Salerno e dell’Autorità Nazionale Anticorruzione. Non gestire in proprio i parcheggi in Città ma affidarli per CINQUE anni in concessione ai privati rappresenta una scelta scellerata, non approfondita e poco lungimirante. Eppure avevano sbandierato la gestione interna come “esempio” di buona amministrazione con l’obiettivo di incamerare risorse economiche importanti e finalizzate a rimpinguare le casse del Comune. Invece, leggendo la delibera nessun riferimento viene inserito riguardo gli incassi “fruttuosi” o meno, ottenuti nei mesi precedenti dagli ispettori ambientali. Perchè affidare al privato un servizio che poteva essere garantito internamente? In tanti se lo chiedono ma nessuno riesce a dare una risposta, visto che il giro d’affari è davvero imponente. Leggo poi dell’inserimento della clausola sociale: il ringraziamento va al Sindacato Cisl che in tempi non sospetti, ovvero sin dal mese di luglio 2016, aveva richiesto questo provvedimento previsto dal Codice che però, vale la pena ricordarlo, non vincola il privato ad assumere. Leggiamo, inoltre, di un richiamo al DUP. Ma non era stato bocciato dai revisori dei conti? Perchè scrivere un riferimento ad un testo che non esiste più in quanto demolito dal parere sfavorevole del collegio di revisione contabile? Infine, emerge l’assoluta inadeguatezza del Parcheggio Multipiano ai fini del rilascio delle autorizzazioni per l’uso consentito. E allora perchè non si procede alla sospensione della riscossione della sosta, nel mentre dell’ottenimento dei relativi provvedimenti? Presenteremo un’interrogazione comunale urgente, anche per capire il perchè tale scellerata scelta non sia stato il frutto di decisione consiliare, come più volte annunciato in commissione controllo e garanzia,  e se sarà la Centrale Unica di Committenza ad occuparsi della gestione della gara.”

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento qui sotto, o trackback dal tuo sito. È anche possibile Comments Feed via RSS.

Sii gentile. Keep it clean. Rimani in argomento. No spam.

È possibile utilizzare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo è un Gravatar-enabled weblog. Per ottenere il tuo globalmente riconosciute-avatar, registri prego a Gravatar.


− sei = 2