Home » • Salerno

Salerno: don Russo, conclusione progetto “Per un lavoro di inclusione e interventi per l’emergenza sociale”

Inserito da on 4 febbraio 2017 – 06:01No Comment

Conclusione progetto: “Per un lavoro di inclusione e interventi per l’emergenza sociale” in collaborazione con il segretariato sociale Il sottoscritto sac. Marco Russo, direttore pro tempore della Caritas diocesana di Salerno Campagna Acerno, sentito il parere dei membri dell’equipe della Caritas diocesana, esprime gratitudine per l’esperienza fatta in questi anni che ci ha visti impegnati in un cammino di accompagnamento a favore delle fasce disagiate del nostro territorio, dapprima col sostegno alle realtà caritative interne, successivamente con i segretariati sociali, il tutto grazie al condiviso progetto “Per un lavoro di inclusione e interventi per l’emergenza sociale”. Il contrasto alle situazioni di disagio, ormai cronicizzate, si è strutturato, nel corso degli anni, attraverso una serie di servizi di sostegno alla persona, psicologico, medico (viaggi per consulenze e/o interventi chirurgici, acquisto farmaci, consulenze dentistiche e visite specialistiche), di consulenza legale (rinnovo permessi di soggiorno, viaggi di rimpatrio), ed amministrativa (pagamenti utenze, sostegno canoni di locazione) e piani di sostegno individualizzato (accompagnamento all’autonomia). L’offerta al territorio di tali servizi è stata possibile grazie alla presenza di alcune strutture costituenti la “rete” nata dal progetto. Centro di Ascolto diocesano Il Centro di Ascolto è il luogo dove quotidianamente i volontari incontrano persone che vivono uno stato di disagio. E’ una “porta aperta al territorio” che accoglie incondizionatamente le persone, le ascolta e progetta un primo intervento rispondendo alle emergenze che necessitano di un riscontro a volte immediato. Gli interventi seguiti dal Cda, nel solo anno 2016, sono stati circa 550 rivolti a famiglie e singoli, su invio dei Segretariati sociali dislocati sul territorio salernitano e su richieste pervenute direttamente in Caritas. La mensa S. Francesco Sono circa 120 gli utenti che ogni giorno, dal lunedì al sabato, usufruiscono del servizio. Il pasto prevede un primo, un secondo, un contorno e frutta. Durante il pranzo gli utenti sono accolti ed ascoltati dai volontari della mensa che, a turno, non solo preparano e servono i pasti ma dedicano il loro tempo ai diversi ospiti.  Unità di strada L’unità di strada è un servizio svolto dai volontari della Caritas di Salerno. L’unità mobile, composta da diversi operatori volontari, due volte alla settimana dalle ore 21 in poi avvicina i senza fissa dimora. Il personale utilizza una bevanda calda ed una coperta al solo fine di iniziare un rapporto con le persone incontrate, in tale ottica la metodologia applicata è finalizzata al recupero e non all’assistenzialismo dei senza fissa dimora che vengono invitati e spesso accompagnati presso i ricoveri notturni disponibili sul territorio. Dormitorio “Gesù Misericordioso” La struttura, fortemente voluta dalla Caritas, nasce nel cuore della città per rispondere ad una richiesta sempre più forte sul territorio; è composta da 10 posti letto per uomini e 10 posti letto per donne. Gli operatori volontari che accolgono gli ospiti garantiscono, oltre al ricovero notturno, il servizio doccia e un pasto caldo servito in modo comunitario. Questa “rete” di servizi per tutte le fasce disagiate del territorio ha lavorato con impegno e ha creato un buon lavoro di sinergia con tutte le strutture comunali. Certi di poter continuare un dialogo in futuro, il direttore e i volontari della Caritas diocesana impegnati nel progetto sentitamente ringraziano per la fiducia riposta augurando buon lavoro.

don Marco Russo

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.