Home » Scuola e Giovani

Battipaglia: Acsi, all’ IIS “Ferrari” passione sportiva

Inserito da on 31 gennaio 2017 – 02:50No Comment

Istituto di Istruzione Superiore “Enzo Ferrari” Battipaglia – Tanto impegno, passione e attività di rilievo e magari per niente conosciuto. Giusto esaltare le nostre eccellenze. Per farlo è sufficiente elencare le attività svolte che abbiamo chiesto alla Vice Dirigente, prof.ssa Licia Criscuolo.

Centro Sportivo Scolastico: Nel nostro Istituto è costituito il Centro Sportivo Scolastico che si propone di progettare e pianificare l’attività sportiva scolastica dell’Istituto, di  attivare delle sinergie nel territorio per la migliore realizzazione e promozione dell’attività sportiva scolastica. Cura inoltre i rapporti con le famiglie degli studenti, collabora con gli Enti Locali e  con le associazioni sportive del territorio. Allo sport scolastico viene affidato il compito di sviluppare una nuova cultura sportiva e di contribuire ad aumentare il senso civico degli studenti, migliorare l’aggregazione, l’integrazione e la socializzazione.

Giochi Sportivi – Campionati Studenteschi: Il nostro Istituto aderisce ai Campionati Studenteschi. L’attività proposta agli alunni di tutte le classi assume la valenza di modalità e strumento utile a supportare lo sviluppo personale di ogni allievo contribuendo ad un processo di crescita nel quale confluiscano i valori positivi dello sport e l’acquisizione di sani stili di vita non solo nei profili comportamentali ma anche in quelli della salute dei giovani. Nell’ambito di questo progetto è prevista la partecipazione ai Giochi Sportivi Studenteschi nelle categorie allievi/e e juniores m/f e nelle seguenti discipline sportive: pallavolo, calcio a 5, badminton, tennis tavolo, atletica leggera, pallapugno. Sono previste anche attività e competizioni con rappresentative di scuole del territorio.

Progetto extracurricolare ”Sport anch’io”,  rivolto  a 10 alunni con disabilità e 10 tutor  individuati all’interno delle classi dell’istituto.

Il Progetto mira a migliorare l’inclusione degli alunni diversamente abili utilizzando l’attività motoria e sportiva per un recupero fisico e funzionale, e riveste un valore formativo per l’alunno chiamato a svolgere il ruolo di tutor.

Progetto extracurricolare Nuoto in Ferrari: Il progetto, rivolto ad alunni diversamente abili, ha la finalità di educare alla padronanza consapevole del proprio corpo in acqua. Gli alunni, accompagnati dal docente di sostegno, si recano in una vicina struttura sportiva dotata di piscina e acquistano maggiore consapevolezza del proprio corpo sviluppando le capacità coordinative generali e specifiche e   la capacità di espressione e comunicazione motoria.

Progetto extracurricolare IPPOTERAPIA: Destinato agli allievi diversamente abili che, accompagnati dal docente di sostegno, si recano presso un centro specializzato. Attraverso la pratica di una attività ludico – sportiva che ha come mezzo il cavallo, il soggetto viene stimolato dal punto di vista motorio, psichico, intellettivo e sociale. La caratteristica particolare di tale tecnica riabilitativa sta nell’utilizzo di un ”elemento in più”, il cavallo, soggetto vivente dotato di propria sensibilità e individualità, che si fa co-protagonista dell’azione terapeutica, in una relazione interattiva ricca e complessa. E’ una terapia riabilitativa molto particolare e stimolante che si svolge, innanzitutto, in un ambiente diverso da quello che i ragazzi sono soliti frequentare.

”Un goal per la salute”, un’iniziativa a cura dell’Unicef e della FIGC avente lo scopo di sensibilizzare gli studenti delle classi terze e quarte contro i rischi legati al doping, ovvero all’uso di sostanze vietate o al ricorso di metodologie  proibite da parte degli atleti nel corso delle competizioni sportive. Il progetto prevede un primo momento di studio e riflessione in classe, a cura dei docenti di scienze motorie. Successivamente le classi partecipano al concorso per un project work, ovvero un video (spot, cortometraggio, filmato) sul tema doping, coordinate dall’intero consiglio di classe. Una commissione mista FIGC-Unicef sceglierà i lavori migliori.

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.