Home » • Valle dei Picentini e Piana del Sele

Eboli: Insieme X Eboli “Sospendiamo efficacia avvisi accertamento in attesa regolamentazione su criticità emerse”

Inserito da on 21 gennaio 2017 – 03:15No Comment

La discussione avviatasi negli ultimi mesi in relazione all’attività di accertamento tributario da parte della SOGET sul nostro territorio, acuitasi per le molteplici preoccupazioni scaturite dagli avvisi di accertamento ricevuti da numerosi contribuenti, impone una doverosa riflessione da parte nostra. L’attività di accertamento, posta in essere dalla SOGET, ha fatto emergere una serie di criticità oggettive rispetto all’adozione di alcuni parametri di tassazione adottati. E’ evidente che riguardo alla tassazione sulle aree edificabili in generale, i PUA non attuati (pubblici e privati), sulle aree scoperte di pertinenza delle attività commerciali, artigianali e industriali, sulle insegne pubblicitarie, rispetto a ciò bisogna apportare dei correttivi attraverso l’adozione di una opportuna regolamentazione che, salvaguardando la normativa di riferimento,  si basi sul criterio dell’equità, così da non creare ulteriori disagi pratici ed economici ai singoli cittadini, ed in particolar modo agli operatori del nostro territorio. “Purtroppo ci troviamo nella situazione di dover porre rimedio ad una mancanza di analisi preliminare che, in base a principi di carattere reale, avrebbe consentito all’ente accertatore di evitare tali errori, salvaguardando i cittadini e gli operatori economici dalla spiacevole condizione di dover rincorrere la politica”. Dichiara il Presidente di Insieme X Eboli, Roberto Pansa. Pertanto, stante l’impegno sul tema già avviato con gli uffici competenti, vi è la necessità di individuare da parte dell’Amministrazione, unitamente alla società di riscossione, un percorso comune che nell’immediato miri alla sospensione dell’efficacia degli avvisi, in vista di una dettagliata e approfondita attività di analisi per apportare i dovuti correttivi sulle annualità pregresse, così da regolamentare la materia per il futuro.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.