Home » • Cilento e Vallo di Diano

Vallo di Diano: Codacons, neve e trasporti, 2 appelli

Inserito da on 15 gennaio 2017 – 01:58No Comment

Per via delle abbondanti nevicate dei giorni scorsi, molti istituti scolastici sono rimasti chiusi fino a ieri. Perdurante l’allerta meteo, alcune chiusure sono state già annunciate, come nel caso di Teggiano, dove le scuole di ogni ordine e grado rimarranno chiuse fino a mercoledì prossimo (escluso). Le ordinanze dei Sindaci, in questi giorni, sono state diramate con congruo anticipo e la stampa locale è stata molto attenta nell’aggiornare studenti e genitori. Date le caratteristiche dei fenomeni atmosferici, crediamo che sia stato molto prudente non esporre gli studenti a eventuali rischi nel raggiungere gli istituti scolastici. Pur tuttavia, eventi di questo tipo dovrebbero farci riflettere su quanto i cittadini del nostro territorio, che vivono in centri arroccati per ragioni storiche, possano incorrere in difficoltà negli spostamenti con mezzi pubblici o propri. Inoltre, la mancanza di acqua in alcuni centri e le rotture improvvise degli impianti di riscaldamento hanno creato ulteriori disagi. Gli studenti, si spera presto, riprenderanno regolarmente gli studi. E con il ritorno a scuola, alcune famiglie, che non hanno ancora provveduto a richiedere l’abbonamento annuale gratuito messo a disposizione degli stessi studenti di età tra gli 11 e i 26 anni dalla Regione Campania, dovranno pagare l’abbonamento mensile. A questo proposito, ricordiamo quanto successo nel mese di settembre. Alcuni genitori hanno segnalato il fatto che, seppure le attività scolastiche siano iniziate a metà settembre circa, le tariffe pagate sono state piene, ossia, è stato richiesto da alcune ditte di trasporto e versato alle stesse l’importo per l’intero mese. Gli stessi genitori, stanchi di questo andazzo, vorrebbero adesso segnalare – in anticipo – questa evidente incongruenza. Da parte nostra, abbiamo già segnalato queste ed altre questioni sui trasporti pubblici locali alla Regione Campania. Faremo lo stesso in questo caso, invitando i genitori a inviare al nostro indirizzo di posta elettronica oppure al recapito della nostra pagina su Facebook, le segnalazioni di eventuali pagamenti che non siano commensurati con il servizio reso. In caso di ulteriori segnalazioni dai parte dei genitori non invieremo altri avvisi alla Regione Campania, ma invieremo ogni singola segnalazione al Comando della Compagnia dei Carabinieri di Sala Consilina (cpsa315500cdo@carabinieri.it) per la trasmissione alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Lagonegro. Pertanto, l’appello che facciamo alle ditte che erogano servizio di trasporto pubblico nel Vallo di Diano e zone limitrofe è il seguente: dopo giorni di evidente disagio per le famiglie, si faccia in modo che – alla ripresa delle attività scolastiche – il costo dell’abbonamento di gennaio sia commensurato con il servizio effettivamente reso. Un ulteriore appello alle forze dell’ordine è il seguente: viste le condizioni non ottimali delle strade, si facciano precisi controlli sul rispetto delle norme di sicurezza, soprattutto per quanto riguarda il numero di passeggeri che possono essere trasportati seduti ed, eventualmente, in piedi negli autobus che portano i nostri studenti a scuola.

Il Responsabile del Settore Trasporti

dott. Rocco Panetta

 

Il Responsabile della Sede

                                                                                               prof. Roberto De Luca

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.