Home » Sport

Salerno: Tgroup Arechi supera Roma 2007 Arvalia e si rilancia

Inserito da on 14 gennaio 2017 – 00:00No Comment

Inizio d’anno con una vittoria per la Tgroup Arechi che alla Piscina supera la Roma 2007 Arvalia con il punteggio di 15-8 (Parziali: 3-2 4-3 5-2 3-1) e mette la freccia con il terzo posto in classifica seppur in condominio con il Latina. E’ stato un match dominato dalla compagine biancoblù la cui superiorità tecnica è apparsa subito evidente nonostante la buona volontà degli avversari. Ciò nonostante, inaspettatamente dopo tante occasioni sprecate dai ragazzi allenati da Mario Grieco, è proprio l’Arvalia a sorprendere tutti portandosi in vantaggio dopo solo un minuto di gioco con Re,  bravo a sfruttare un buco difensivo centrale. Lobov rimetteva subito le cose in parità con un bolide dalla distanza e Luongo completava la rimonta con una conclusione ravvicinata sotto misura in superiorità numerica. Tante occasioni sprecate, un super Rossi estremo difensore ospite, e l’impressione di un controllo totale sulla partita, tuttavia, la Tgroup Arechi non riusciva a prendere il largo chiudendo i primi due tempi con un vantaggio piuttosto striminzito (3-2 e 4-3) rispetto alla mole di gioco prodotta. Inizio di terza frazione con il brivido per la compagine biancoblù sorpresa dalla rete di Ferrante dopo un solo minuto di gioco per 7-6 parziale. Un brivido, la paura di subire la rimonta sulla stessa falsariga del match contro il  Latina subito spazzata dalle marcature di Lobov, due reti per lui, Massa, Luongo e De Rosa. Ultimo quarto di totale gestione con Massa, Carmine e Gianluca Esposito ad arrotondare un risultato ormai già deciso.  Da segnalare l’ingresso del giovanissimo Luciano Spinelli, appena 15enne, gettato nella mischia da Grieco negli ultimi minuti:”La differenza tecnica tra le due compagini era molto evidente, riguardando con calma il match potremmo anche sostenere che abbiamo subito troppi gol. Ciò nonostante, quest’oggi era troppo importante guadagnare i tre punti, ci siamo riusciti e adesso il nostro cammino in campionato sarà un tantino più agevole.” Sottolinea il trainer salernitano a fine gara:”Creiamo tanto sotto porta ma concretizziamo poco, dobbiamo essere più cinici magari attraverso una maggiore tranquillità e determinazione, fermo restando che dopo un mese di sosta poteva starci anche un calo, ciò non è avvenuto, e va bene così”. Chiosa su Lobov e Ferrigno, con quest’ultimo preferito al portiere titolare Domenico Busà:”Sergej ha disputato una prestazione importante, ragazzo serio che si allena sempre al massimo. Per  quanto riguarda Ferrigno, invece, l’ho visto meglio in settimana rispetto a Busà, e pertanto, ho deciso di premiarlo”.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.