Home » • Agro Nocerino Sarnese, Cava e Costiera

Cava de’ Tirreni: onore ai caduti al Sacrario Militare

Inserito da on 17 dicembre 2016 – 04:00No Comment

“Omaggiamo i caduti in tutte le guerre, i valorosi eroi che riposano nel Sacrario Militare di Cava de’ Tirreni, i cavesi sepolti ad El Alamein affinché possano tornare presto nella città natale, ricordiamo il primo caporal maggiore della Brigata paracadutisti “Folgore”, insignito della Croce d’Onore alla memoria Massimiliano Randino e tutti coloro che hanno dato la vita per le missioni internazionali di pace”. Così, il Cappellano Militare del Sacrario Metelliano Don Claudio Mancusi, Cappellano Militare Capo Interforze Salerno-Avellino della Caserma D’Avossa, alla cerimonia solenne del Sacrario metelliano. Alla commemorazione di stamattina erano presenti i componenti del Comitato per il Sacrario Militare, il presidente Daniele Fasano, il Presidente Onorario Generale Lucio Cesaro, Antonio Proto presidente dell’associazione Bersaglieri “Marcello Garzia” di Cava de’ Tirreni, il Colonnello Vincenzo Consalvo, il Colonnello Carlo De Martino, i componenti Roberto Catozzi, Maddalena Annarumma, Luigi Fasano, il consigliere comunale di Cava de’ Tirreni Vincenzo Lamberti, i genitori di Massimiliano Randino, le massime autorità civili e militari tra cui il Comandante della Tenenza dei Carabinieri di Cava de’ Tirreni, Tenente Vincenzo Tatarella, il Colonnello Andrea Mazzotta Comandante del reggimento “Cavalleggeri Guide” di Salerno, la Guardia di Finanza ed il Cavaliere di Gran Croce Ordine Giuseppe Raimondi e le associazioni del territorio. “Il livello di civiltà di un paese si denota da come vengono onorati i propri morti – aggiunge Don Claudio Mancusi- ed il vostro è grandissimo”. Grande commozione in sala in occasione dell’intervento del presidente Daniele Fasano. “Oggi mio padre, il Grand’Ufficiale Salvatore Fasano, non è venuto perché fa molto freddo – sottolinea- ma in questo momento ci è vicino con il cuore”. Infine, i dati annuali del blog del sacrario militare. “Abbiamo superato le 15.600 visualizzazioni – conclude- ci contattano in prevalenza non solo dall’Italia ma anche da Russia, Canada, Stati Uniti e Germania”.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.