Home » • Valle dei Picentini e Piana del Sele

Eboli: Presutto su “Il ritorno di Rosania”

Inserito da on 7 dicembre 2016 – 03:22No Comment

Leggendo i quotidiani locali  di questa mattina, mi viene spontaneo intervenire in merito alla conferenza stampa di ieri organizzata da tre aree politiche in antitesi tra loro e sconfitte sonoramente dagli ebolitani appena una anno e mezzo fa. Qualcuno titola “Il ritorno di Rosania”, io direi “Il Ritorno del nulla”.  Un sindaco ricordato solo per gli abbattimenti in litoranea, peraltro dovuti all’intervento del Genio Civile militare, che dietro di se ha lasciato il nulla. Dopo dieci anni di sindacato ha avuto la fortuna di sedere nei banchi della Regione Campania senza lasciare traccia di se nella Città, moltissimi cittadini ebolitani non sanno neanche che Rosania è stato consigliere regionale per cinque anni. Lo stesso Rosania bocciato dagli ebolitani alle elezioni regionali e comunali. Hanno inaugurato la coalizione del “Nulla”, Forza Italia, Comunisti e Grillini. Tre rispettabili forze politiche unite solo per andare contro la nostra amministrazione senza nessun nesso, tra di loro, di origine politica, sociale e ideologico. Lo stesso Cardiello sonoramente bocciato dagli elettori, oggi ha il coraggio di sedere con Rosania e Venosi per un asse contro Massimo Cariello. Ma Cardiello non ha sempre spiattellato ai quattro venti che lui e forza italia non sarebbero mai stati con i Comunisti ? Siamo all’apoteosi dell’antipolitica fatta solo di incestuose alleanze contro che lavora quotidianamente da anni per Eboli e gli ebolitani. La nostra amministrazione ha trovato un Comune al collasso e quasi fallito, la Multiservizi fallita, la Eboli Patrimonio in liquidazione e un patrimonio immobiliare ceduto in garanzia ad istituti bancari. Grazie alla grande volontà del sindaco Massimo Cariello e di tutta l’amministrazione comunale Eboli inizia a respirare. Poi arrivano loro, la coalizione “del Nulla” a parlare di un “ragionamento politico per il rilancio della Città”. Cosa ridicola non per altro per il fatto che dal pulpito da cui arriva la notizia vediamo che a mettersi insieme sono gli sconfitti, i bocciati dalla Città. Della coalizione “del Nulla” solo Damiano Cardiello, isolato in consiglio comunale, per questo cerca alleanze con i colleghi del PD e con i Comunisti, siede tra i banchi dell’opposizione. Un consigliere comunale che non svolge un’azione di indirizzo politico, di proposte politiche. Utilizza il suo ruolo solo per buttare fango sulla Città a cercare scheletri negli armadi. Proprio lui che si dice un forzista di prima ora, una forza politica che ha fatto del garantismo la sua arma in più, una forza politica contro il giustizialismo sfrenato. Questo per me è trasformismo, il trasformismo che abbandona un ideale politico e crea alleanze incestuose solo per andare contro che ama la sua Città e contro chi li ha sconfitti sonoramente. Cara coalizione “del Nulla” mettetevi in pace e ricordate che i cittadini ebolitani già vi hanno relegati in un angolino per la vostra sterile e inconcludente azione politica.

Giancarlo Presutto

Consigliere Comunale e Capogruppo di Rivoluzione Cristiana

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.