Home » > Primo Piano

Referendum costituzionale boccia Renzi, trionfa il NO

Inserito da on 5 dicembre 2016 – 08:47No Comment

di Rita Occidente Lupo

Vince la protesta al referendum costituzionale: almeno questo interpretano tanti, alla luce dell’afflusso alle urne elettorali. Il SI non ha avuto la meglio, contrariamente alle attese renziane, che parlavano di dimissioni qualora il voto avesse fatto trionfare il No. Ora, che il dardo è tratto, che malgrado la farraginosa nomenclatura di quest’altro referendum, i cittadini sono andati alle urne oltre ogni aspettativa, resta da constatare l’amara sconfitta del Pd, che ha risentito anche delle numerose fratture all’interno della coalizione. Cosa accadrà, ancora non si riesce ad ipotizzare, anche se da più parti chieste le dimissioni del premier, come da lui stesso ipotizzate, in caso di sconfitta. Occorrerà fare una nuova legge elettorale, rivisitare l’Italicum e poi capire se dovrà deporre la sua leadership, anche da segretario del partito o soltanto da presidente del Consiglio. Il duro colpo fa vacillare anche gli equilibri in molte regioni, che stranamente hanno voltato le spalle alla vecchia tradizione democratica, con un voto di contro tendenza. Il NO risulta trionfante anche in aree rosse per antonomasia, che hanno optato per bocciare la riforma Boschi, nonostante tanti proclami elettorali, fautori di riduzione delle spese, contrazione del numero dei parlamentari, abolizione del Cnel, bicameralismo. Insomma, tanta carne a cuocere, per riassettare un sistema, per accelerare l’attività legislativa, che nel nostro Paese appare ancora ingessata dai ritmi delle due Camere. Ora, mentre i leader discettano, se e fino a che punto anche l’elezione di Trump possa aver avuto una notevole influenza nell’orientare il voto italiano, s’attende oggi la salita di Renzi al Quirinale, per assegnare le dimissioni al presidente Mattarella,  insieme alla campanella istituzionale, mantenendo fede alla promessa pre-elettorale, spingendo in tal caso il Paese ad elezioni politiche anticipate come il popolo desidera!

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.