Home » >> Giudiziaria

Scafati: Tribunale Riesame, rigetto misura cautelare in carcere per Aliberti e Ridosso

Inserito da on 25 novembre 2016 – 03:57No Comment

Nel primo pomeriggio odierno, il Tribunale di Salerno – Sezione del Riesame ha pronunciato l’ordinanza con cui ha parzialmente accolto l’appello proposto dalla Procura della Repubblica-DDA di Salerno (dott. Vincenzo Montemurro) avverso il provvedimento di rigetto della richiesta di applicazione della misura cautelare della custodia in carcere avanzata nei confronti di Aliberti Angelo Pasqualino, Luigi Ridosso e Gennaro Ridosso, rispettivamente Sindaco del Comune di Scafati e due esponenti apicali del locale omonimo sodalizio di tipo camorristico. Nella pronuncia odierna, il Riesame accoglie l’appello proposto dal PM, anche alla luce dei significativi elementi di riscontro raccolti dalla Sezione Operativa della DIA di Salerno prodotti dopo il rigetto appellato, qualificando:- a carico di Aliberti Angelo Pasqualino e di Ridosso Luigi, la violazione dell’art.86 della legge elettorale (d.P.R. 570/1960), con l’aggravante del metodo mafioso (art. 7 d.l. 152/91) in occasione delle elezioni amministrative del 2013, nonché la violazione dell’art. 416ter c.p. (scambio elettorale politico-mafioso), in occasione delle elezioni amministrative del 2015; – a carico di Gennaro Ridosso, la violazione dell’art.86 della legge elettorale (d.P.R. 570/1960), con l’aggravante del metodo mafioso (art. 7 d.l. 152/91) in occasione delle elezioni amministrative del 2013. Ai tre indagati, pertanto, il Riesame applica la misura cautelare della custodia in carcere, subordinandone l’efficacia al momento in cui la misura diventerà definitiva.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.