Home » • Valle dei Picentini e Piana del Sele

Eboli: Cariello “Amministrazione comunale contro bugie Damiano Cardiello”

Inserito da on 7 novembre 2016 – 03:16No Comment

«Ogni giorno assistiamo a fantasiose ricostruzioni di dinamiche amministrative da parte del solitario consigliere di Forza Italia, Damiano Cardiello, che evidentemente ancora non è riuscito a smaltire la bocciatura, l’ennesima, che gli ebolitani gli hanno riservato nelle urne elettorali dello scorso anno». La replica del sindaco di Eboli, Massimo Cariello, alle ultime accuse di Cardiello sull’episodio di un furto consumato presso gli impianti sportivi, è durissima. «Amministrazione comunale e maggioranza di governo non sono più disposte a sopportare bugie e falsità di questo improvvisato arruffapopolo, che spesso non conosce nemmeno gli argomenti su cui immagina di pontificare – prosegue il primo cittadino -. L’ultimo caso è addirittura clamoroso, perché riguarda un episodio nel quale, essendovi rilievi penali, il Comune ha fatto per intero la sua parte, innanzitutto attraverso una denuncia, passaggio che Cardiello mette in dubbio. Cardiello continua ad inventare storielle e spargere veleni nella città, anche in questo caso, mentre invece il responsabile comunale degli impianti sportivi ha denunciato il fatto accaduto nello stesso giorno, con un esposto ai carabinieri. Inoltre, ha immediatamente attivato gli uffici comunali che hanno richiesto ed ottenuto un sopralluogo da parte della ditta incaricata dei lavori in economia per conto del Comune, che ha anche quantificato il danno». Il sindaco Cariello ha una sua lettura politica degli attacchi che Cardiello rivolge all’Amministrazione comunale. «A noi viene il dubbio – spiega il primo cittadino – che il consigliere Cardiello, piuttosto che guardare al bene della città, abbia a mente soprattutto il proprio interesse di bottega, visto che non ricordiamo lo stesso impegno della sua parte politica nel passato, quando ad esempio la videosorveglianza veniva realizzata in maniera fallimentare, nel silenzio generale, mentre oggi si tenta di addossare al nostro governo anche questa responsabilità. E’ un vero e proprio dossier quello che potremmo realizzare sulle bugie di Cardiello, come abbiamo dimostrato con atti concreti e note ufficiali, bugie sommate ai suoi continui tentativi di ottenere informazioni ed atti senza il rispetto delle procedure che un consigliere comunale dovrebbe conoscere e tenere a mente. Il tutto creando un’atmosfera di pressioni sui dipendenti comunali e sugli uffici, in alcuni casi configurando ipotesi di ingerenze anche in relazione alle procedure per affidamento di incarichi e lavori, generando difficoltà e ritardo nel lavoro degli uffici comunali, il tutto in danno della comunità. Ci muoveremo in ogni direzione per fare emergere i veleni che Cardiello va spargendo nella città, sapendo di trovare consenso nella stragrande maggioranza della popolazione, sotto attacco continuo dal suo gruppo ogni giorno, lasciandolo alla sua solitudine amministrativa ed all’emarginazione politica».

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.