Home » • Salerno

Salerno: Saveriani, Giornata nazionale in memoria vittime immigrazione

Inserito da on 3 ottobre 2016 – 05:45No Comment

Si è  svolta stamattina presso i Missionari saveriani la conferenza stampa promossa in occasione della giornata nazionale del 3 Ottobre in memoria  dei migranti morti nel tentativo di raggiungere il nostro paese e per la riapertura della XI mostra interculturale dal 15 al 22 Dicembre prossimi. Antonio Bonifacio direttore Ufficio Migrantes della Diocesi di Salerno ha dichiarato che “ La Repubblica riconosce il giorno 3 ottobre “Giornata nazionale in memoria delle vittime dell’immigrazione”, per ricordare chi “ha perso la vita nel tentativo di emigrare verso il nostro paese per sfuggire alle guerre, alle persecuzioni e alla miseria”. Data simbolica, quando nel naufragio al largo di Lampedusa persero la vita 368 migranti. Vogliamo ricordare tale data, ma soprattutto vogliamo non dimenticare tutte le persone di ogni paese, etnia, confessione e religiosa, età, vittime dell’immigrazione che quotidianamente perdono la vita per migrare.Vogliamo ricordare tutte le persone  partite, lasciando la loro terra natia, i loro affetti, le loro cose,  con il sogno ed il bisogno  di cercare un’opportunità di vita nuova, che invece hanno incontrato la morte. Vogliamo sostenere con forza la necessità di proteggere le persone e non i confini,costruire ponti non alzare muri. Muri e filo spinato costringono chi scappa a cercare vie più pericolose, rafforzano la rete di trafficanti di uomini, provocano di fatto il genocidio, l’olocausto che si ripete ogni giorno al quale noi non vogliamo abituarci.” Marta Chiaradonna del Laicato Saveriano   ha ricordato che rientra nella sensibilità del carisma saveriano l’attenzione al fenomeno dell’immigrazione e quindi la famiglia saveriana coglie l’occasione delle mostre nazionali per promuovere la cultura dell’incontro e del rispetto tra i popoli. A Salerno a partire dal 15 ottobre riparte l’undicesima mostra interculturale sul tema “Il confine lo spazio che unisce” . A Brescia dal 12 novembre al 5 marzo 2017 viene allestita la quindicesima mostra didattica interculturale ”Popoli al confine tra Camerun e Ciad. Dal 27 novembre a Vicenza poi ci sarà la mostra sui presepi missionari che in un mese a Brescia ha registrato nell’ultimo allestimento oltre 20.000 presenze. Padre Francois Noah ha richiamato lo stile e le parole del fondatore Saveriano, Monsignori Guido Conforti , “ Fare del mondo una sola famiglia “. I Saveriani cercano di vivere e favorire questa prospettiva nella chiesa e nella società. A Salerno tra le iniziative che si sviluppano in concreto per declinare l’accoglienza oltre alla mostra interculturale, ci sono anche le tante occasioni di incontro, conoscenza ed amicizia legate alla Festa dei Popoli e poi l’accoglienza nel periodo invernale di circa una quindicina di senza fissa dimora che altrimenti non saprebbero dove trascorrere la notte.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.