Home » • Valle dei Picentini e Piana del Sele

Olevano sul Tusciano: restauro e valorizzazione Castrum Olibani attraverso figura di Salza

Inserito da on 22 marzo 2016 – 03:15No Comment

L’Atto di rievocazione storica basato sull’incontro tra Federico II ed Ermanno di Salza, che si è svolto tra il 19 e 20 marzo 2016 in località Porta, borgata di Olevano sul Tusciano, si è concluso con un grande successo.“Sono lieto che l’amministrazione comunale abbia creduto in un progetto profondamente basato sugli aspetti identitari della popolazione olevanese. Tantissime persone hanno avuto l’occasione di immergersi completamente nelle atmosfere del Medioevo osservando professionisti di altissimo livello che hanno riprodotto i mestieri dell’epoca e gustando pietanze squisite preparate da chef prestigiosi che hanno studiato a fondo ricette del 1000-1200” afferma il Dott. Michele Volzone, sindaco di Olevano. Il progetto, finanziato dalla Regione Campania attraverso Fondi PAC, in cui rientra questa manifestazione, inoltre prevederà: il recupero della Cappella dedicata a Santa Maria degli Angeli, chiusa al culto dal 1300, ubicata tra le mura del Castrum Olibani; l’organizzazione di itinerari naturalistici ed enogastronomici; la realizzazione di cataloghi fotografici sui reperti rinvenuti nella Grotta Santuario di S. Michele Arcangelo e nella Grotta di Nardantuono e sul sito archeologico del Castello di Olevano sul Tusciano che saranno veicolati anche attraverso il sito internet del comune ed i principali social network. L’ottima sinergia che si è creata tra l’amministrazione e Archetipo, organizzazione che si occupa di rievocazioni storiche, ha raccontato un periodo storico, con una rigorosa ricostruzione, con gesti, sapori ed odori  attraverso il concetto di esperienzialità. Le botteghe di artigiani negli edifici storici e gli attori in abiti storici hanno reso magica l’atmosfera della piazzetta della frazione Salitto.“Sono state due serate indimenticabili per il nostro paese. – ha affermato il Prof. Alessandro Di Muro, tra gli organizzatori della serata- Monetieri, cuoiai e pellettieri hanno fatto rivivere le nostre tradizioni offrendo un bilancio decisamente positivo a questo evento.” Evento che il Comune e gli organizzatori si augurano possa ripetersi nei prossimi anni coinvolgendo sempre più persone, associazioni e forze della Città e diventando un vero e proprio appuntamento annuale nell’agenda di Olevano sul Tusciano.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.