Home » • Salerno

Salerno: OHMe apre concerti con Cesare Basile

Inserito da on 2 marzo 2016 – 06:15No Comment

Si è riappropriato della sua Terra per raccontarla nella lingua d’origine e, oggi, attraversa l’Italia con nuove storie: OHMe apre, a Salerno, il suo cartellone di concerti con Cesare Basile che, sabato 5 marzo (ore 21,30), suonerà al Mumble Rumble in via Loria, per la prima data della rassegna di musica nazionale internazionale. Il nuovo disco (il nono in studio) del musicista catanese oscilla tra il dialetto siculo e la sporcizia sonora del blues, quello classico: quello un po’ più ruvido, per intenderci. Con “Tu prenditi tutto l’amore che vuoi” l’ex leader dei Candida Lilith ha vinto il Premio Tenco del 2015 per il miglior disco dialettale, laddove il dialetto non è barriera linguistica ma segnale di apertura ai suoni del Mediterraneo. Si dovrebbe scriverle all’inizio le note – dalle sue note al disco – quando l’idea ti ha sfiorato il cuore e la mente, quando hai incrociato per la prima volta i personaggi, la splendida nebulosa che si fa canzone, disarticolata, l’intima cronaca di una scoperta, la timidezza del primo incontro, ma anche lì c’è bisogno di silenzio. Un nome non va sviscerato troppo a fondo per narrarne la storia. Organizzare un’idea, spiegarla, giustificarla al mondo, non è compito di chi racconta, è compito dei filosofi, o degli arroganti che hanno sempre chiara la parte del bene e del male. Denuncia, riscatto e musica che sa di terra sono racchiusi in quello che è stato definito il capitolo più siciliano di Basile. Un album carico di vite e storie al limite, restituite attraverso una lucidità idealista e che è, già di per sé, una storia di libertà e ribellione alla macchina del potere. Il cantautore siciliano non ha, difatti, partecipato alla premiazione del Tenco, rinunciando a ritirare la targa, perché in conflitto aperto con la Siae che è partner principale della manifestazione. Basile è membro, da tempo, del “Teatro Coppola Teatro dei Cittadini”, un teatro occupato e autogestito, uno spazio di espressione e sottrazione al potere. Ed il principio di resistenza che lega l’artista alla rassegna che lo ospita: OHMe ha l’obiettivo di essere una “casa” della musica sul territorio (home), ma al tempo stesso è un’operazione di “resistenza” ed innovazione culturale e musicale, un impeto sonoro che porterà, a Salerno, il meglio che la musica di oggi propone, selezionata secondo un unico criterio: la qualità. Una scelta pienamente riassunta nel concetto di ohm ovvero – con un significato traslato – di unità di misura della resistenza elettrica. Sul palco del Mumble Rumble, Basile salirà accompagnandosi alla chitarra e ai Caminanti, formazione composta, per l’occasione da: Simona Norato, al pianoforte e Massimo Ferrarotto, alla batteria.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.