Home » • Valle dell'Irno

Mercato San Severino: giornata della memoria alla Scuola Media “S. Tommaso d’Aquino” per ricordare olocausto

Inserito da on 25 gennaio 2016 – 05:13No Comment

La Scuola Media “S. Tommaso d’Aquino”, in occasione della Giornata della Memoria, riflette sull’Olocausto e ne commemora le vittime, in concomitanza con la presentazione dell’edificio scolastico rinnovato. Lo comunica l’assessore alle Politiche Culturali Assunta Alfano. “La giornata del 27 gennaio sarà dedicata, in tutte le scuole, al ricordo dell’Olocausto” – afferma l’Assessore alle Politiche Culturali Assunta Alfano – affinchè simili crimini non si verifichino più. La presa di coscienza ed il coinvolgimento degli alunni è un importante momento formativo nel solco dei valori della libertà e della democrazia. La Scuola Media “S. Tommaso d’Aquino” ha scelto questo giorno per presentare l’istituto scolastico rinnovato e rimodernato, dopo i lavori appena terminati e ringrazio il dirigente scolastico Angela Nappi per avere accostato questo evento alla commemorazione delle vittime dell’Olocausto”.“Il programma degli eventi – prosegue l’assessore Alfano – prevede, alle 9,30, la proiezione del film “Corri ragazzo corri”, presso il Teatro Comunale, organizzata dall’Amministrazione Comunale, in collaborazione con la Fondazione Teatro, alla quale saranno presenti gli alunni delle quinte classi dei due circoli didattici e quelli delle terze medie. La pellicola, del regista tedesco Pepe Danquart, riproduce la storia vera dell’ebreo Yaram Fridman che, per fuggire ai nazisti, si rifugiò nei boschi. Alle ore 16,00, presso la Scuola Media “S.Tommaso d’Aquino”, il sindaco Giovanni Romano illustrerà i lavori di ammodernamento realizzati e, nell’occasione saranno premiati gli alunni che hanno realizzato la mostra e il concorso “Condividi la pace”. Il coro della scuola si esibirà in uno spazio musicale. L’evento sarà suggellato dall’accensione delle vetrofanie, un progetto realizzato dagli alunni del laboratorio artistico in occasione delle festività natalizie, ammirato dalla comunità cittadina per le dimensioni, l’originalità e l’armonia. La vetrofania è il risultato di una tecnica che consiste nel montaggio di fogli di carta velina colorata e cartoncino nero. Sul disegno sono ritagliate le sagome di vetro come a comporre un puzzle e vengono uniti i vari pezzi con listelli di piombo scanalati e modellati per accogliere lo spessore del vetro. Tutti i ragazzi hanno avuto la possibilità di esprimere la loro creatività e vederla realizzata proprio nella piazza della propria Città”.“Un plauso ed un sincero ringraziamento –conclude l’assessore Alfano – va alla Dirigente Scolastica, professoressa Angela Nappi che ha voluto associare alla riflessione doverosa della Giornata della memoria un momento di speranza per gli alunni e per la Comunità cittadina, mediante il gesto simbolico dell’accensione delle vetrofanie dell’edificio riqualificato”.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.