Home » • Valle dei Picentini e Piana del Sele

Eboli: Di Matteo risponde ad accuse per Casina Rossa

Inserito da on 22 gennaio 2016 – 03:30No Comment

«Immaginavamo di ricevere apprezzamenti per esserci interessati di strutture pubbliche oggetto di ladri e vandali. Invece abbiamo ricevuto accuse condite di sospetti velenosi. Evidentemente chi accusa dovrebbe informarsi prima di aprire bocca, specie se si tratta di un amministratore, altrimenti finisce solo per danneggiare l’immagine della nostra città, mettendola alla berlina». Sono le parole di Daniel Di Matteo, delegato comunale per le aree costiere, nei giorni scorsi attaccato dal consigliere comunale di Forza Italia per il suo interessamento verso la struttura Casina Rossa, che secondo Damiano Cardiello sarebbe stata una “presa di possesso illegittima”. Invece, si è trattato al contrario di un interessamento gratuito per salvaguardare un bene comune caro alla zona. «La casina Rossa è oggetto delle attenzioni dei ladri e dei vandali – spiega Di Matteo -. Dopo l’ultimo furto, d’intesa con l’ingegnere Mascolo, abbiamo pensato che fosse indispensabile intervenire per ridare forme di sicurezza alla struttura, anche sulla spinta dei tanti residenti della zona che chiedevano alle associazioni locali ed al comitato di quartiere di interessarsi. Mascolo ha messo a disposizione mezzi e uomini della sua azienda, attraverso il cui intervento sono stati sistemati gli infissi e le porte che ladri e vandali avevano distrutto. Ebbene, tutto questo per Cardiello si è trasformato in una presa di possesso, mentre si tratta di un’azione civica a difesa del territorio, per la quale andrebbero ringraziati tutti coloro che se ne sono occupati, a cominciare da Mascolo che ha messo a disposizione anche i suoi dipendenti». Daniel Di Matteo, in questa occasione, ribadisce l’importanza di mantenere alta l’attenzione sul territorio e fa un breve elenco dei rimi obiettivi raggiunti. «Quest’area che fino a qualche mese fa era abbandonata, nell’indifferenza di tutti, oggi è il centro delle attenzioni di numerose associazioni e di singoli imprenditori, tutti interessati alla vivibilità della zona. Le aree costiere, grazie all’attenzione ed al sostegno dell’amministrazione comunale, insieme con l’imnpegno di chi vive in questa zona, oggi non sono più la cenerentola di Eboli. Quest’anno avremo il primo Carnevale di Campolongo, manifestazione a cui ha dato grande supporto, insieme con il Comune, l’associazione Giovani per la Marina di Eboli, promotrice anche della prima giornata ecologica di qualche settimana fa. E sempre quest’anno per la prima volta abbiamo potuto realizzare un grande albero di Natale della fascia costiera, grazie alla ditta Avallone. Stiamo mettendo in campo un grande sforzo, per l’amore che abbiamo per la nostra area, in questo supportati dal sindaco Cariello e dalla sua maggioranza che si sostengono. Abbiamo vicino i comitati di quartiere, gli imprenditori agricoli, le associazioni, tanti residenti. Come si vede, il delegato di zona esiste, lavora e fa aggregazione con tante persone che guardano al rilancio dell’area».

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.