Home » Varie

De Profundis per la Destra Salernitana

Inserito da on 18 gennaio 2016 – 06:00Un commento

Con il trasferimento a Napoli del “fascista per eccellenza”, oggi si sono aperte in città delle praterie per un ricollocamento di uomini e visioni politiche che da troppi anni sono state monopolio di prezzolati della politica, avventurieri ed opportunisti. Basta soltanto dire che chi avrebbe dovuto incarnare la destra, soprattutto una volta al potere (e questi hanno governato l’Italia per molti lustri), ha dimostrato di non aver assimilato nulla di quella cultura e di aver  gettato alle ortiche la storia dalla quale discendeva per meri   interessi di “banda”. Non c’è più nulla da fare?  C’è tutto da fare? Questo sta solo nella volontà di coloro che oggi, presi da un individualismo edonistico, continuano a contrapporsi. I partiti nazionali hanno dato  prova di assoluta incapacità di aggregare una qualsivoglia entità territoriale credibile. Si “sparano” nomi a casaccio per “bruciarli” e per arrivare in “zona cesarini” con un “salvatore della patria”  che avrà  lo scopo di appagare ambizioni personali in disprezzo della volontà di provvedere al bene comune di Salerno. La città di Salerno merita ben altro. In questi anni di governo cittadino di falso “Barocco”, abbiamo avuto una cementificazione forzata ed il dilagare della disoccupazione in città dove si è vista la forbice aprirsi a dismisura: i poveri, aumentano  e  sono sempre  più poveri e i ricchi, sempre in minor numero, diventano  più ricchi. Per contrapporsi a questo tracollo sociale ed ideale ci  sono uomini a destra che,  con le proprie  specificità,  socializzando le loro  esperienze  maturate nel tempo, sempre se metteranno  da parte i loro individualismi per il bene comune, potranno  dare alla città  la spinta necessaria per  farla diventare veramente una città “europea”, moderna e prospera. Bisogna crederci. Una forza localista che travalichi i partiti corrotti del sistema attuale, che possa creare un Movimento per una Salerno Identitaria.  Una Salerno che si riappropri dei valori della Socialità, della Sussidiarietà e che possa travalicare l’interesse privato e si proietti in una Spiritualità che dia dignità alle persone perbene. C’è l’opportunità, c’è il tempo, ci sono le persone…ci vuole la volontà: in caso contrario ci sarà l’oblio…..e un “De Profundis” per la DESTRA salernitana.

Primo Carbone

Un commento »

  • XYZ scrive:

    Si continua a nascondere la testa sotto la sabbia.
    Ciò che si vede in giro è solo l’offrirsi sul mercato dello scambio.
    …….Ma nessuno li vuole.
    Aspettiamo altri tempi ed altri uomini: quelli che ci sono oggi non valgono un fico secco.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.