Home » • Agro Nocerino Sarnese, Cava e Costiera

Cava de’ Tirreni: Osanna in concerto a MoroInJazz

Inserito da on 7 gennaio 2016 – 04:00No Comment

La canzone napoletana degli anni settanta con gli Osanna, storico gruppo napoletano, primo gruppo italiano di rock progressivo, in concerto venerdì 8 gennaio alle ore 22.00  al Pub Il Moro di Cava de’ Tirreni (Sa). Formato a Napoli agli inizi degli anni settanta per iniziativa del gruppo Città Frontale e del fiatista Elio D’Anna, il gruppo Osanna è stato tra le prime band rock a proporre concerti dal vivo con trucco e costumi di scena. Le loro esibizioni erano sostenute anche da coreografie create attraverso la teatralità della tradizione mediterranea con richiami alla commedia dell’arte. La band, uno dei gruppi più importanti della storia del prog italiano,  capitanata dallo storico leader, Lino Vairetti voce, armonica a bocca, chitarra acustica, tastiera vede in formazione, Gennaro Barba - batteria Nello D’Anna – basso, Irvin Luca Vairetti - sintetizzatore, voce secondaria,  David Jackson - flauto, sassofono,  Sasà Priore - pianoforte, tastiera,  Pasquale Capobianco - chitarra elettrica, Gianni Leone – organo hammond, è tra i primi al mondo a mescolare sapientemente musica ed immagine, portando in scena travestimenti bislacchi e trucchi inquietanti. Ognuno dei componenti della band ha carisma ed inventiva con un unico denominatore, quello di innovare e creare qualcosa di nuovo che arricchisca il loro modo di fare musica. Nel  2015 è stato pubblicato Palepolitana, il nuovo disco, un album doppio, composto da inediti e dal disco manifesto della band, Palepoli del 1973, risuonato a distanza di quarant’anni. Palepolitana nasce dall’acronimo e fusione di  Palepoli (nome storico della città di Napoli) e Metropolitana, famosa a Napoli per le straordinarie “stazioni d’arte contemporanea”.  Gli Osanna sono stati tra i maggiori esponenti della stagione del progressive italiano, riuscendo però a differenziarsi più di altri dalla “dittatura” culturale del mondo anglofono. Con il loro sound etnico-mediterraneo hanno rappresentato – con estrema autorevolezza – il meglio del nuova musica pop che nella prima metà degli anni Settanta si era sviluppata in Campania. La formazione venerdì 8 gennaio a partire dalle ore 22.00 sul palcoscenico del locale del Borgo Scacciaventi, ospiti della rassegna che si avvale della direzione artistica di Gaetano Lambiase,  proporrà brani e musica pieni di suggestioni, pezzi di storia e di vita del gruppo  da “L’uomo” pezzo dell’esordio, “Animale senza respiro” e “Preludio e Variazioni e canzona” divenute colonne sonori per il film noir “Milano Calibro 9” fino al più recente “Palepolitana”” , il remake dello storico album del 1973 “Palepoli”, 12 inediti che rappresentano un viaggio nelle viscere di Napoli, tra arte, contraddizioni ed eccellenze, rappresentando un vero atto d’amore per la città. Il prossimo appuntamento:  venerdì 15 gennaio è con la ENRICO RAVA NEW QUARTET con Enrico Rava – Tromba, Francesco Diodati – Chitarra, Gabriele Evangelista Contrabbasso, Enrico Morello – Batteria.

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.