Home » • Agro Nocerino Sarnese, Cava e Costiera

Castel San Giorgio: premiazione I concorso internazionale “Reinterpretazione tombola napoletana”

Inserito da on 3 gennaio 2016 – 03:57No Comment

Si è svolta ieri sera a Villa Calvanese di Castel San Giorgio la cerimonia di premiazione del Primo Concorso Internazionale “Reinterpretazione della Tombola Napoletana dal n.1 al n.90”. Il Concorso, diviso in due categorie, ha visto la partecipazione di oltre centodieci opere provenienti da varie parti del mondo (Russia, America, Siberia, Finlandia) Per la categoria artisti, la giuria tecnica – presieduta dalla professoressa Annamaria Diodato – ha inteso premiare: ▪ Emilio Socci per la sezione pittura; ▪ Domenico Sorrentino per la sezione scultura; ▪ Elvio Sagnella per la sezione design ceramico; ▪ Giovanbattista De Angelis per la sezione fotografia e progettazione grafica. Ai quattro vincitori della categoria artisti è stato consegnato un assegno di mille euro. Per la categoria scuole, la giuria popolare ha inteso premiare il Liceo Artistico “SabatiniMenna” di Salerno e il Liceo Artistico “Cristoforo Colombo” di Marigliano. Alle due scuole sono stati consegnati assegni di cento euro. La giuria tecnica ha inteso, inoltre, conferire una menzione speciale al Liceo “Galizia” di Nocera Inferiore per l’originalità nella produzione e nella reinterpretazione della tombola napoletana. Alla serata di premiazione – moderata dalla giornalista Barbara Ruggiero – erano presenti: il presidente dell’Associazione Thule, Tatiana Sorina Alfano; il critico d’arte Rosario Pinto; Annamaria Della Porta in rappresentanza della giuria tecnica; il direttore artistico della mostra, Rita Cafaro; gli assessori Maria Rosaria Sica e Vincenzo Lamberti e il consigliere Fiorenzo Lanzara in rappresentanza dell’amministrazione comunale. La serata di premiazione rientra nell’ambito del fitto calendario di iniziative organizzate in concomitanza con la mostra su “La Tombola Napoletana” rivista e disegnata da Barbla e Peter Fraefel, artisti svizzeri di fama internazionale, visitabile fino al prossimo 6 gennaio a Villa Calvanese. La mostra d’arte e il concorso sulla tombola napoletana sono state organizzate dall’Associazione Thule, presieduta da Tatiana Sorina Alfano, con il patrocinio del comune di Castel San Giorgio. Grande la soddisfazione degli organizzatori: l’obiettivo di coinvolgere i giovani in una ampia riflessione sulle nostre radici e sull’identità culturale napoletana e campana è stato centrato. In più di un’occasione è stato sottolineato dalla giuria e dagli artisti lo sforzo culturale compiuto dai numerosi artisti stranieri che hanno presentato le opere in concorso; uno sforzo mentale e fisico da parte degli artisti – come ha precisato il direttore artistico della mostra. Tutti coloro che hanno partecipato al concorso potranno richiedere l’attestato di partecipazione alla segreteria dell’Associazione Thule. La mostra su “La Tombola Napoletana” rivista e disegnata da Barbla e Peter Fraefel, artisti svizzeri di fama internazionale, reduci dal successo della mostra sul tema dei miti e dei riti campani al Museo Pan di Napoli, sarà visitabile fino al prossimo 6 gennaio a Villa Calvanese di Castel San Giorgio (SA). I Fraefel vivono in Svizzera ma da circa venti anni trascorrono buona parte dell’anno a Campagna (SA). Il legame con il territorio campano e la continua ricerca e indagine della realtà popolare di Napoli e della Campania è diventato il fondamento della loro arte. Il lavoro della rivisitazione della Tombola napoletana ha occupato quattro anni della vita dei due artisti che, pur nelle differenze culturali e di tradizioni, hanno fin da subito intuito che «La Tombola napoletana rappresenta la vita del Sud in tutti i suoi aspetti, visibili e invisibili» – come hanno precisato nell’intervista pubblicata nel catalogo “La Tombola Napoletana, nella pittura di Barbla e Peter Fraefel”.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.